13k+ testi hip hop italiani.

Cartavetro
Albe Ok & Dema ft. Sfera

♥ 951


-rit.(x2) Io sono marcio nel completo! Voglio un sound come cartavetro,microfono che fischia e tu che vomiti nel retro(bleahhh!)! Sono fottuto nel cervello,man! Quando la cassa gracchia per me arriva il bello,man!

(Dema)Sono per dare un sound che spacca,ruvido come cartavetro con la cassa che picchia e te lo spacca 'sto vetro,sono ossessionato mi chiudo in casa per mesi,pochi arnesi,ep compressi come quelli francesi,genovesi depressi,potresti dire oppressi dai costi ma sei tu che parli e non ti mostri come Nessie,voi spessi come un ologramma zero dramma se non vi finisco lo faccio per bilanciare il karma,ho un flow duro come calce-struzzo,perchè non ci vado a muzzo ho un flusso ch'è una testata da un alce,dici che nell'hip-hop sei vivo e senza limiti,ma se contiamo i microbi c'è vita anche su Marte man,fatti da parte resta dietro,abbiamo l'hardcore con pugno ma beccarselo è un evento lieto,non mi scalfisci con quel peto,io voglio un sound un pò ome pulirsi il culo con la cartavetro!

-rit.(x2)

(Albe Ok)Io sono ruvido come la carta-vetro,non si guarda indietro decanta da dietro un vetro e registra,le mine per la pista in 'sta guerra,dal sottosuolo con la faccia sporca di terra,e metà delle cose che dico non le capisci,sotto come un lombrico ma sei tu che strisci,no che non sei mio amico ora che fai ti intesisci?ora che fai?sei uno sfigato!e qua sotto lo sanno,che ho la fame di chi non mangia da un anno,e se dico mani su lo fanno,non darmi le tue rime scontate,na-na-na-na!non dare le mie per scontate,vi scontrate contro di me se remate contro,se nell'incontro mi rimate contro,ma che grezzo ma che disprezzo ti dò affetto(oh sì!),dammi la cartavetro che ti accarezzo!

-rit.(x2)

(Sfera)Troppo ruvida,prova un pò a lisciarla,la passo sulla lingua dello stronzo mentre parla,avanti e indietro e movimenti circolari,questa è cartavetro nei tuoi padiglioni auricolari,e tu magari pensi che questa è soltanto carta,taglia via le teste come i 300 di Sparta,salta la tua mandria scarsa e la tua tipa canta,e appena si conclude lei spera che poi riparta,le polveri che lascio non si lavano,rimangono,nel buco che ti ho fatto sopra al timpano io trapano,si spargono nel sangue e danno l'effetto di lievito,e se diventi più grasso di questo beat ti levigo,non sempre quello che faccio dà un buon effetto,è un lenzuolo di cartavetro sopra il tuo letto,è un materasso di chiodi sotto la schiena,è Albe che carteggia le teste insieme a Dema!

-rit.(x2) + cut & scratch Dj Kamo

Cartavetro — Albe Ok & Dema ft. Sfera
inserito da Captive

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook