13k+ testi hip hop italiani.

Il Massacro
Albe Ok & Dema ft. Sfera

♥ 873


(Dema)Ho troppa merda adesso,che spingo me stesso,mi sbrigo a trovare l'ingresso di un labirinto immenso,Marco è sul regresso ad uno stato infantile,solo per capire,se c'è intelligenza o demenza senile,ho visto cose che mi hanno cambiato,cose che mi hanno svegliato,cose che ho rimosso e lo stesso mi hanno segnato,che mi hanno segato in 2 come Chris Angel,Full Clip Illogic Beatmaker,underground banger,io giro con gente che ha i piedi per terra,la stessa gente che ti ignora se stai sul piede di guerra,rap gay mora chi sei,sul palco zero mayday,per ripararti occhiali doppi come Duein Wayne,ascolto Coltrane,mi arricchisco l'anima,dai tempi di Soul Maintain,siamo fuori come Lince Key,I got to bring the pain,se la mia menteèancora gravida,è un massacro come il Texas Chains,in pratica!

-rit.(x1) In prima fila nel massacro! Col suono più grezzo! Chi c'hai trovato?! Full Clip! Vibrazioni che arrivano al substrato! Ossessionato dal sub-woofer ma se insuperato! C'hai ascoltato dal nord al sud! In prima fila nel massacro! Col suono più grezzo! Qui c'hai trovato! Full Clip! Vibrazioni che arrivano al substrato! Ossessionato dal sub-woofer ma se insuperato! C'hai ascoltato dal nord al sud! E sei tutto sudato!

(Albe Ok)Albe Ok artefice del massacro,carnefice che ti apro come Ca-bri-o i-o,ho a disposizione il suono macro che mi fa,primo mentre tu sei al primo sta-di-o,Dema!taglia i campioni,le mani di questi campioni,Sfera sfregia la faccia,Albe gambe e braccia ma siete,fuori e non fate fuori sferro con il ma-chete,il vostro ferro non compete,no,non ho bisogno di un sicario se posso,da solo dipingervi lo scenario di rosso e se,posso esplodervi in mano come una mina,ed essere minaccioso come il mare grosso,tu non fare il grosso,la mia penna è incisiva attraversa la carne viva arriva dritta all'osso,e se penso alla chiusura,e se penso alla chiusura,metto in mostra l'armatura per la vostra sepoltura!

-rit.(x1)

(Sfera)Full Clip la testa si intasa e poi ti scoppia in mano come i botti fabbricati in casa,da sotto i palchi tu scavalchi e dopo le transenne,senti il suono che ti spara e ti appende sopra le antenne,tu bruci,come le tappe che percorro coi mie soci,sottoterra come talpe con le voci,che attraversano il terreno illumino gli stolti,copro i tramonti con il fuoco sopra i tuoi raccolti,massacro studiato nei dettagli,dalle teste tagliate a chi si è fatto solo tagli,Dema,Sfera e Albe con i laser sui poser,che cantavano vittoria vedendo bombe inesplose,col sangue sulle spranghe a cavallo delle valanghe,le frecce sulle spalle e le facce contro le vanghe,finita la tempesta plachiamo la nostra sete,tutto ha avuto luogo per godersi questa quiete!

Il Massacro — Albe Ok & Dema ft. Sfera
inserito da Captive

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook