13k+ testi hip hop italiani.

Bambino
Alex Antonov

♥ 838

18) BAMBINO

Rit

(Campione)
Stai parlando con un bimbo che è fuori a giocare x 4

Strofa 1

Tu vuoi parlare con me / in giacca e cravatta?
beh guarda, ti prego di tornare ad un'ora più tarda
ora sono nella sala di casa / e non mi aggrada
vestirmi col vestito di giornata
mi interessa molto relativamente
mi sento ancora sporco di allattate materne
di figli? beh io certo che voglio averne
ma sono ancora troppo figlio per pensarci seriamente
la bilancia è una metafora / pensi che serva?
da una parte ho l'innocenza dall'altra la selva
di pensieri sul mio ruolo / se è presto per far l'uomo
oppure se è tardi / ma per farlo poco
io mi rotolo sui prati e mi diverto
a vedere quanti tagli mi sono fatto e quanto sono aperto
e lo so, mi vedete un frei serio
ma in fondo è ieri che mi lanciavo con il carretto, quindi...

Rit

Strofa 2

Sono un bimbo che ha perso la sua spontaneità
ora ho mille filtri / come il posacenere di là
vorrei parlare ma la voce non esce
non riesce ad essere quello che io vorrei essere
e porto perdite sopra pergolati
viti da cui derivare i litri li vedo filati
e vi vedo affilati / zac, taglio
io che me li faccio, ricordo di quando
mi facevo le partite di calcio con l'Uomo Ragno
in attacco / e il dott. Ottopus in porta, è chiaro
con le sedie della sala a far da pali
pensa che le sedie della sala ancora fan da pali
perchè siamo tutti fermi / con i complessi
con i malesseri / e resti ad attenderli
porto rime con le quali gioco spesso
e mi trincero dentro / giocattoli sul pavimento

Rit

Strofa 3

Sono / ancora in bilico tra il bimbo che giocava
e il ragazzo che studiava / quando ti gusti la casa
e gli sbatti e le difficoltà insite
nelle decisioni con le quotazioni intrinseche
siamo tutti sul "machissene"
quadri di Matisse? ne avessi, me li venderei per Pilsner
siamo ancora quattro frei che giocano in piazza
la pallonata alta / il pallone poi rimbalza
per alcuni sei un ragazzo cinquantenne
diversamente / da chi ti vede un gagnetto ventenne
per nessuno sei qualcuno di unico
ed è ludico / che a saperlo resti sempre l'ultimo
io mi lucido i giochini in mezzo ai blabla
il bello è che li sostengo e pure con calma
voglio una tipa che mi faccia da mamma
la pasta / con le vongole mica so cucinarla

Registrata e mixata da Alex Antonov @
La Casa degli Specchi (Castellaro, IM).
Prodotta da Roggy Luciano per La Blatta Produssioni.

Bambino — Alex Antonov
inserito da silvanosipella

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook