13k+ testi hip hop italiani.

K.O
Ali DC

♥ 1270


Lo sbirro parcheggia la sua car in pole position
si atteggia manco fosse il protagonista di una fiction
la sua mission è quella di rompere il cazzo a me ragazzo che mi faccio....
in quattro per non andà allo sbando,
gli mando un messaggio molto chiaro con lo sguardo,
lui si ferma e pensa cazzo stù bardashc' mi guarda marc'
si avvicina ma io scappo con affrettato passo
con un dubbio in testa lo ammazzo o non lo ammazzo
potrei anche farlo dato che ultimamente sto diventando pazzo
lui mi ferma e dice" cazzo tu a d' abbassà lu sguardo"
io contrattacco lo sbatto sul palazzo, gli tiro qualche schiaffo e poi scappo a razzo
senza imbarazzo per le persone che hanno assistito al fatto
restano muti perchè ci tengono ai figli ed ai loro studi,
intanto lo sbirro si rialza,mi insegue
ma non c'è la fà, c'ha la panza
ma sbatto ad una Panda della polizia
e casco a terra con trenta grammi di Maria


RIT: sbirro corri quà,corri là dai
non sei nessuno senza il tuo distintivo sai,
paura non mi fai
e ti metto ko con uno dei miei freestyle



mi risveglio dal coma e non ci capisco niente,
non so dove mi trovo e chi sia questa gente,
poi mi accorgo di stare in cella
cerco la rivoltella ma mi hanno tolto anche quella
sento prurito e mi gratto la cappella che subito mi fa pensà a "molella"
(io con lei sotto una stella, andiamo in hotel lei si fa bella, gli mostro la mia più preziosa perla,
lei la tocca, la fiuta , se la mette in bocca e poi la sputa)
"o fratè svijt, fratè iamme"
è arrivato il giorno del giudizio
davanti al giudice con supplizio
c'ho un avvocato che viene dallo spizio
un reato da pagare in un carcere che mi fa schifo,
ma non invidio
tutta la gente fallita dietro ad una partita
e lo dico con questo video


RIT:


esco dal tribunale e mi sento libero,
poi ci penso su e mi ritengo misero,
m'han tolto tutto, m'han confiscato pure il cazzo,
sono un ragazzo pazzo senza il cazzo, m'ammazzo;
prima vado dal mio commercialista,
lo trovo a farsi una pista,
gli dico "tu si nu gran ruffiano, quando ti' sta' robba in mano chiama a me che ci divertiamo"
ma lui non vuol sapere niente,
ha rispetto per la legge,
e non vo spaccià sta merce,
dice che è per uso personale
ma nel mentre entra la "stradale"
ci portano in manette alla caserma
e a me mi risbattono in cella,
fatica persa, mente perversa
illumina la strada di sto cazzo di uaglione senza un pò di ragione,
sempre in prigione, meno a casa
peggio della sua gang c'è solo quella della mafia
che strazia ogni volontà di risposta
"VIVA LA COSTA" e di quì non si sposta.


RIT:

K.O — Ali DC
inserito da Anonimo

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook