13k+ testi hip hop italiani.

Sono Cool Questi Rom
Assalti Frontali ft. Ardimann, Marta Pistocchi

♥ 1273

RIT: Ma che strano modo di venire a scuola.
Dietro a una bicicletta che è anche una carriola
c'è una nuova amichetta non parla una parola,
sembra in difficoltà ma poi è lei che ci consola. (X 2)
Sono cool questi ROM (che stil di vita, che bon ton).
Sono cool questi ROM (no matter where they come from).
Sono cool questi ROM (no matter where they come from).
Sono cool questi ROM (che stile di vita, che bon ton).

Ecco che arriva Magdalina, Mariana e Cristina,
Florina e Florentina sempre col sorriso allegro di mattina
e poi Lucica e Sandicca, Helena e Nicoletta
suona la campanella fate in fretta.
Hanno una vaga idea del mondo che le circonda,
mentre giocano a biglie e saltano la corda.
Se non ti rispondono non è perchè una è sorda stanno in mezzo a un'orda
però ti danno subito la mano
e ti fanno umano
proprio loro che non hanno niente vanno contro mano.
Ecco Adrian e Mario, Nico e Valentin
sul retro di un camion più appariscente di una limousine.
Sono i ROM non autorizzati
non stanno dentro ai campi lager,
stanno in mezzo ai prati sotto le stelle, stanno intorno al fuoco,
non hanno paura del vuoto nè del terremoto.

RIT.

Helena sta davanti il rubinetto aperto
scorre l'acqua e chi l'avrebbe detto
Mario è un genio tiene il pane
a mano stretta e per la mamma
che campa i figli i fili elettrici del rame.
E quanto è bello la notte sentire le rane
e la cornacchia che gracchia
ce ne stiamo alla macchia
nemmeno le maestre ci capiscono un'acca
perché sono qua? con quegli occhi neri
gentili educati scampati da guai seri.
Ne avran passate è certo ogni sentiero zoppo
considerati ovunque andavano sempre di troppo.
Non piacciono a te, che vuoi capirne te
fai parte della sottospecie (...)
Piene di stress, di gioia, di ansia, di vera miseria,
loro adesso sono brave in ogni materia.
Mai avuto esercito, mai fatto la guerra,
perché il mondo è bello
ed è grande è la terra.

RIT.

Sono Cool Questi Rom — Assalti Frontali ft. Ardimann, Marta Pistocchi

Inserito da Matteo Pannunzio

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook