13k+ testi hip hop italiani.

L'ultima lacrima
Axel

♥ 1229

Non sono il fratello maggiore, il primogenito...
sono il fratello peggiore: il primo gemito!
Un nodo al dito, una messa alle strette,
un Giuda mai pentito, un venerdi 17...
Sono il figlio che una madre
non vorrebbe concepire, per quanto ho deluso i miei...
per ogni errore e delusione che ho portato...
Mi sento mortificato per ogni lacrima che ho perso
e non ho più trovato.... Ed ogni notte è sempre la stessa storia:
stessi sogni, stessi inganni, stessi scontri, stessi drammi...
giuro che prima di prendere sonno, stringo il cuscino pensando
al me stesso irrisolto!
Parlo di sentimenti sotto mentite spoglie,
di punti sospensivi, di labbra morse dagli incisivi
e di giornate senza più voglie. Cado a pezzi sull'asfalto;
questa vita qua ti mastica tra un molare e l'altro.

RIT X2
volterò la pagina che mi contrasta
sarà l'ultima lacrima che verso
nasconderò allo sguardo ciò che non si rimargina
ed ogni giorno avrò un sorriso diverso

il mondo non è strano, è che dal mondo, chi è come me si estranea...
è l'ennesima paternale che subisco,
un'altra pagina che sfoglio, è non capisco come possa trattarsi
dello stesso capitolo che ho già visto.
Per ogni dramma mai chiarito c'è il mio nominativo,
per ogni colpa che ho subito, il mio nome adesso è in caso accusativo!
Vorrei equilibrio stabilità e certezze, ma sta di fatto
che cerco concretezze su uno sfondo astratto.
Ti ho mostrato le mie debolezze e mi hai sconfitto,
eri la mia unica certezza, il mio muscolo primario,
avrei voluto una carezza e mi hai messo in croce sul calvario.
Riuscirai a ferirmi ogni volta che vuoi, finchè temo il silenzio
e resto vittima degli occhi tuoi.
Mi manchi e io non sono più lo stesso, le mie mani sono orfane
delle tue guance adesso!

L'ultima lacrima — Axel

Inserito da Vittorio Aracri

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook