13k+ testi hip hop italiani.

Ansia-Ansia
Bassi Maestro ft. Ghemon

♥ 6571

GHEMON: La storia è questa,
volevo fare tutto più rilassato,
fumarmi un prato e illudermi che il tempo andato è dilatato,
ma l'ansia ha sempre pronto il colpo da teatro,
e dato questo vado ma resto concentrato,
la prescia mi pressa la faccia mi spiaccica,
scarpa gigantesca su di una cucaracha,
mi cerca maltratta mi pesta mi schiaccia,
mi bacia mi mastica sputa e mi straccia.
E, ho lasciato Avellino perchè volevo fare tutto subito e mi dicevano,
poi ne parliamo.
E, quand'ero a Roma volevo registrare pure di notte e mi dicevano sta bono,
prima dormiamo.
E, allora ho detto pariamo, estero? Scartiamo resterò qui vecchio, anziano.
Mani dietro la schiena, microfono in mano,
giro dei cantieri di cui è piena Milano.

RIT. Vengo da una città dove tutto mette ansia,
dove di giorno anche il sole riflette ansia.
Di notte nelle strade respiri ansia-ansia,
negli uffici nelle case respiri ansia-ansia.
C'è chi riesce a rilassarsi col cielo in una stanza,
io non riesco a rilassarmi nemmeno giù in vacanza.
Tutti i miei familiari mi chiamano “ansia-ansia”,
trasudo ansia-ansia e trasmetto ansia-ansia.

BASSI: Lo scadere dei minuti scandisce la mia giornata
tanto che quando finisce non mi sembra nemmeno iniziata,
mi dicevano goditi gli anni da bambino,
perchè da grande la vita è solo un grande casino;
Sono cresciuto andando a tempo con la mia città,
sincronizzato a ogni semaforo a ogni assurdità,
senza lavoro ci sentiamo vuoti, siamo rincoglioniti,
ma preferiamo dire “workaholics”.
Sono in trappola e mi piace, masochista,
non so chi arriva ne' chi parte ma so chi sta
nella mia sfera magica c'è la mia vena tragica
sono un attore in questa scena melodrammatica,
meno male che ogni tanto riesco a depistarmi,
con diversivi vari fatti per distrarmi,
ma quando mi risveglio ed evapora l'assenzio,
la mia città mi coccola, odio questo silenzio!

RIT. Vengo da una città dove tutto mette ansia,
dove di giorno anche il sole riflette ansia.
Di notte nelle strade respiri ansia-ansia,
negli uffici nelle case respiri ansia-ansia.
C'è chi riesce a rilassarsi col cielo in una stanza,
io non riesco a rilassarmi nemmeno giù in vacanza.
Tutti i miei familiari mi chiamano “ansia-ansia”,
trasudo ansia-ansia e trasmetto ansia-ansia.

Ansia-Ansia — Bassi Maestro ft. Ghemon

Inserito da Ebla91

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook