13k+ testi hip hop italiani.

Me l'hai insegnato tu
Canesecco ft. Nayt

♥ 3431

Yes,
un cuore di pietra batte nel petto di un giovane uomo,
giovane donna prova ad amarmi per quello che sono,
sguardo nel vuoto,
mente malata, un poco di buono,
senza vergogna e senza paura di rimanere da solo,
porca troia che vita amara,
mai una gioia che sfiga rara,
se la parte nemica bara
e l'amicizia è una merce rara,
se ti uccido la legge è chiara ma
sei finito se la legge è strada,
questo stile detta legge in gara,
so partorire merda leggendaria,
guardami andare incontro al mio destino,
testardo quanto meschino,
ora ti do regole e truffaldino,
zitto perché l'hai fatto tu per primo,
prepara la cassa, passa l'assassino,
il pubblico di massa abbiamo il lassativo,
portami dentro fin da ragazzino,
e adesso c'ho le scorte chiuse in magazzino,
dito medio alzato,
il significato:
mando a fanculo,
me ne giro una e la fumo,
punto al top, al numero uno,
non mi fido più di nessuno,
dimmi: "ti ricordo qualcuno?",
sparo rime, il mio flow è opportuno,
e se vuoi morire cerca il 21,
you know?

Tu mi chiedi: "Come fai?"
A non tenerti fuori dai guai,
ma lo fai pure tu e non lo sai,
quello che faccio lo capirai.
Quello che non so,
vedrai che lo imparerò,
domani non ci sarò,
e non mi vedrai più.
Faccio del male agli altri,
tu non puoi lamentarti,
quello che adesso so me l'hai insegnato tu!

Loro dicono dopo fanno,
loro vincono ma non sanno,
che mi sento piccolo,
sono ricco di idee,
sono un bimbo a fare il danno,
fino a quando in un anno,
io non vedo più nessuno dove stanno..
sono qua o no?
Saluta-no,
con la ma-no,
io lonta-no,
non li vedo neanche, andiamo,
eppure non mi vanto sai?
Vedi che piango? Mai.
Vuoi andare in alto? Vai.
Che palle! Ancora le stesse storie,
stesse strofe. Vuoi farle? Falle.
Ho imparato a rappare,
ascoltando la merda,
non ho iniziato a fumare,
niente tranne che l'erba.
Tu non sai quello che ho perso,
come sai quello che ho preso,
che valore ha un pezzo di vita perso,
con il tempo che abbiamo appreso,
con il tempo che abbiamo appresso..
hai presente qual è il suo peso?
Io ho spalle distrutte,
tutte e due,
per il tempo atteso,
teso,
a immaginarti,
qui accanto,
a immaginarci,
ma alla fine che puoi farci?
Ti ho lasciata come hai fatto te,
ma almeno senza prenderti a calci.
E adesso vicino a te non so starci,
quindi vicino a me non so starci.
Non ci resta che impa-rare a dete-starci!

Tu mi chiedi: "Come fai?"
A non tenerti fuori dai guai,
ma lo fai pure tu e non lo sai,
quello che faccio lo capirai.
Quello che non so,
vedrai che lo imparerò,
domani non ci sarò,
e non mi vedrai più.
Faccio del male agli altri,
tu non puoi lamentarti,
quello che adesso so me l'hai insegnato tu!

Me l'hai insegnato tu — Canesecco ft. Nayt

Inserito da Paolo Gaudioso

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook