13k+ testi hip hop italiani.

Pesante Una Cifra
Canesecco ft. Primo & Tormento

♥ 3755

Pesante Una Cifra Cane Secco, Primo & Tormento

Primo: Te lo scandisco, mannaggiacristo,
è proprio diversa la sensazione della realtà che io percepisco
prendo le penne, dipingo sul culo di una minorenne
perchè mi ha fatto vedere le minne già dalle transenne
e la capisco, la rapisco poi mi danno del verme
la ripulisco, andiamo a Kingston co 'n plotone di erbe
se Mefisto vuole figli d'ammazzare, se lo può scordare
pisciamo sui transistor della radio popolare, inerme
ce penso io, chiamo 3dio, il Cane un beat micidiale
che lo faccio mio, invece come dici male
pensieri brutti di matrice assassina, l'amore i fondi del caffè in fondo a questa tazzina
e infondo, tutte donne dalla loro ventina, ma regredisco uno scalino prima e un'attrice declina
e adesso tutta quanta una tribù di selvaggi, e tu con quel tatoo non puoi entrarci

Rit Primo, Tormento & Cane Secco: Andare, giù, fumare tutto fino a non vedervi, più
lasciare tutto e ritrovare un pò di, più, guardare il buio a mezzogiorno a cielo aperto, blu, pesante una cifra
tornare, su, ma il meglio resto in fondo e quindi non lo sento,
più, e cambia il posto proprio prima del momento,
clow, e tutto questo so che ce l'hai dentro pure, tu, pesante una cifra

Tormento: Questi quà mi devastano, ogni idea la blastano
fai idee e ti incastrano, se possono ti castrano
come chi sono sti quà, sono stronzi che in ogni città
c'hanno sempre da dire sul rap, ma non combinano un cazzo d'altro frà
a 17 facevo extrabeat, 19 anni fa mi sa che non eri nemmeno nato chiedi a tuo papà
a 19 anni primo disco d'oro, a 21 avevo già il doppio platino appeso al muro
scemi sai non immagini, che se rimani li ai margini, firmi contratti fragili ma poi ti cacciano a calci si
all'occhio quando poi ti spingono, per andare sempre più su, spesso è solo una mossa per guadagnarci e poi buttarti giù
già, ho un flow che non mi credi, ma non è oro quel che vedi
chi ti sventola in faccia due banconote e poi fai come credi
è meglio, una vita da indipendente come il Chè frate, ma se sei nato per far lo schiavo fai te

Cane Secco: Vedo fatto ancora me ne fotto, te la levo e la passo ar primo
bello matto torno stupefatto sul luogo del delitto come l'assassino
ho ucciso la parte più pura di me come in quella metafora fece Caino
per diventare più estremo di quello che sognavo già da bambino
guardami ora cresciuto in un mondo fottuto che entro dal vivo
mi guarda allo specchio più compiacuto, a voi non vi sembro carino?
maledetto le faccio male a letto, ma il male è dentro e so che già l'ho detto
non ne vanto nemmeno me lamento, non impazzisco se me lo tengo dentro
mamma guarda me diverto con 3D co Primo e co Tormento
sto fumando canne contro vento, più disagio quà che in cottolengo
ho detto a tutti scialla vado lento tanto ciò che voglio me lo prendo
te intanto incanto con le rime, scoppia l'impianto co ste mine (boom)
con le armi più su, non ci calmi più tu, non ci passi più in tv, faccio danni su YouTube
e rimango qua giù, nella stella pentacolare, l'intervento è spettacolare, è Cane Secco Senza Collare

Rit: Giù, fumare tutto fino a non vedervi, più
lasciare tutto e ritrovare un pò di, più, guardare il buio a mezzogiorno a cielo aperto, blu, pesante una cifra
tornare, su, ma il meglio resto in fondo e quindi non lo sento,
più, e cambia il posto proprio prima del momento,
clow, e tutto questo so che ce l'hai dentro pure, tu, pesante una cifra

Pesante Una Cifra — Canesecco ft. Primo & Tormento

Inserito da Alessandro Bernacchia

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook