13k+ testi hip hop italiani.

Il Conflitto
Caparezza

♥ 1252

Strofa1: Dammi due etti di ragazzetti, maschietti infetti da manie di elmetti e lame tra denti stretti. Mettici tipi eclettici in forma, uniforme, firme per dare forma all'arma, farmacia che cura l'avaria del mondo, "Col Kaiser!" ti rispondo, se preservi te lo sfondo il condom, sullo sfondo il countdown: è la fine! Bimbi sotto bombe, feriti da dinamiti e mine, mani armate, dita amputate, "mirate, puntate, fuoco!": crollano i corpi in gioco per così poco, cocco bello cocco sciocco, spari ai fratelli, Rocco? Vatte a colquà che le coperte te le rimbocco io, che preferisco granite a granate, vinili a fucili, marce nuziali a marcie di esaltati vili commilitoni, militi ignoti proni, calpestati da anfibi scampati a vicine esplosioni.

RIT.: Se il conflitto fosse la soluzione ai miei problemi, io sarei sempre in conflitto. (X4)

Strofa2: Signorsì signore, si muore per cose futili: signore aiutami, tirami fuori, uccidimi! Liberami da crimini, dai leader dei disordini che fanno i sordi, da chi dà gli ordini. Da perfetto discolo disobbedisco l'odio che impartiscono, preferisco esser dissanguato dal fisco piuttosto che da un cecchino nascosto, mostro un disappunto che appunto con l'inchiostro. Meglio morto che fantasma come ghost, evito nel pre ciò che succede nel post. Quisque faber est fortunae suae, ma, per mia fortuna, le fortune mie non le esercito in esercito, ma mi è lecito un dubbio: se la mia donna caga missili io la ripudio! Come ripudio chi va sul podio e non in battaglia, perché tanto un'altro in culo se lo piglia.

RIT.

Strofa3: Mi basta essere afflitto da un conflitto interiore che mi tiene per ore a pensare al modo migliore di vivere. Non so se piangere o ridere: troppe vipere, fuori conquistatori di terre libere. Abili manipolatori d'animi muovono mani di validi umani che unanimi sanno l'abc di come fottere i nemici, per il nostro bene come medici, divise come camici, credici, sembrano racconti inverosimili: jet invisibili, ordigni indegni degli ingegni dell'uomo e dei suoi simili, e tu che li esalti, cazzo ti esalti? Temili, bello, temili: vogliono te quelli lì! Vedi che ti impigli nei discorsi bellici? Belli, ci siamo: rendiamoci conto, o si va tutti al fronte o si fa dietro-front!

RIT.

Il Conflitto — Caparezza
inserito da McDella

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook