13k+ testi hip hop italiani.

Mio nonno faceva così nelle Isole Svalbard
Casa Degli Specchi

♥ 1958

[Intro]

[Verse 1: Janeosa]

Mio nonno grande uomo / famoso in tutto il globo
ne parlo e mi commuovo mentre mi friggo un uovo
mi vesto col kimono e mangio piatti asiatici
riprendo Colantuono (No mister, non si agiti!)
Atmosfera salottiera / è il suono della riviera
con lo stile di Strauss-Kahn che si sbatte la cameriera
e poi tanti brutti risvolti (ecco, tutti accaduti)
tipo una platea di sordi ad un concerto di muti
E pesto forte su ‘sto tasto / acquisto weeda e gusto assenzio
qua sull’orlo del collasso bevo troppo e lo evidenzio
e ‘sti cazzi, non si arresta / CDS sangue e fiori
se ci ascoltano i gagnetti son cazzi dei genitori
Perchè spingiamo la droga ed il suo uso più smodato
e sappi che se vuoi provare si trova anche in comodato
lo faceva mio nonno e ha visto mille meraviglie
girava per le Svalbard e mangiava le pastiglie

[Hook: Janeosa & Alex Antonov]

Bottoni ed asole / parenti ed isole
mio nonno Amilcare filosofo del crimine
ciò che è stato è stato e ormai non ci riguarda
è la tormentata storia di mio nonno alle Svalbard (e allora no)
E allora no / come stai? non lo so
scandaloso flow / Alain Delon / ohibò (ohibò)
E allora no / come stai? non lo so
scandaloso flow / Alain Delon / ohibò (ohibò)

[Verse 2: GyLuciani]

La Casa Degli Specchi peggiora la situazione
è il suono della passione / come la processione
come da tradizione / enogastronomica
si vomita mischiando le vongole e il metadone
Non abbiamo limiti / tipo mi alzo a mezzogiorno
mi guardo un porno poi stappo e mi sbronzo guardando Paolo Limiti
"quanto ridere" dicono nelle isole liriche
scandinave / stile intraducibile
E se vuoi degli isolani / chiama Roggy Luciani
e CDS / la manica di imbriachi, siamo improbabili
come gli Inti Illimani coi vestiti Armani
che cantano canti alpini a Bari a un commando di militari
(oh belin!) Ok ho sbagliato esempio
come Thor all'acropoli ho sbagliato tempio
che Thor è quello scandinavo con la barba
che fin da piccolo giocava a Risiko alle Isole Svalbard

[Hook: Janeosa & Alex Antonov]

[Verse 3: Alex Antonov]

Rock'n'Roll / me lo scrollo in scuolabus
rappresento Casa Degli Specchi? uuuh, peggio mi sento
siamo barbari in treno / inseguiamo Barbara in treno
e secondo Pacciani siamo immorali / ed è vero
Con lo sguardo che guarda le terre attorno e pensiamo
(....) non sappiamo che pensiamo
sappiamo che pesiamo più o meno come il treno di prima
mangiamo troppo e ritardiamo 'sta cazzo di linea
Roba diretta / Piacenza-Montecarlo-Svalbard
facciamo un tour / la gente ci banna e dopo ci spamma
siamo una spanna / sotto la spanna di un idiota
ho il nuovo rap qatariota / mi fa sentire beota
Ti fa sentire meglio / più intelligente di me
che rutto e bestemmio al contempo (al con?)/ al contempo! (ah)
CDS è il nuovo regno / dura 100 giorni
Napoleone ci dice "braavii!" e finisce i gotti

[Hook: Janeosa & Alex Antonov]

[Outro]

Mio nonno faceva così nelle Isole Svalbard — Casa Degli Specchi

Inserito da Alessandro Antonovvi

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook