13k+ testi hip hop italiani.

Silenzio statico
Chef Ragoo

♥ 1270

Vado via in balia degli elementi Mi serve aiuto al volo, ma gli amici sono lenti L’hip hop è lento, il rock è lento, ora ho bisogno di uno stimolo violento Cammino a stento, non vedo e non sento, al momento sono perso nel vento Mi accontento di quello che ho dentro Non ho altra scelta, anche riflettendoci: Noi passiamo l’esistenza dividendoci. Eravamo cento, dopo eravamo quindici. Contaci adesso: io con me stesso. Si fotta il passato e si porti via anche il resto.Sono fin troppo onesto, non sono fatto per vivere nel vostro contesto. Sarà per questo che non so in che posto siate, tutte le persone, dove se ne sono andate? Che fate? Persone cambiate. Idee barattate per trenta monete. Come state? Sempre “tutto a posto”. A posto il cazzo, io non vi riconosco. Non so chi siate, mi imbarazzate se penso che stavo con voi qualche estate fa, A parlare del senso dell’esistenza: parole al vuoto, ratti nella mensa. E’ la sensazione più intensa, vuoto pneumatico, silenzio statico Pratico meditazione nell’attico. Ascolto hardcore mentre elaboro violenza. Cancello cellule cerebrali in quantità tali che c’è da stupirsi se penso Rimuovo gente, luoghi, quel tempo è sepolto, quell’uomo è morto Quel palco è vuoto, quel testo è un ricordo lontano e rimosso. Io passo sempre col rosso, vado dove voglio e non vi chiedo il permesso Soprattutto se il posto dove vado è un rifugio che si trova dentro me stesso. Questo è il mio corpo, porco quel porco Questo è il mio sangue, qui non si piange più Se avessi lacrime per ogni sconfitta dovrei tenerle in un cassone, in soffitta Troppe cazzate in giro, aria fritta. Non c’è la mia fetta e la torta è finita. Con le dita negli occhi mi acceco: soffro meno quando non vedo che Per ogni uomo libero ci sta un divieto e dietro ad ogni verità c’è un segreto. La mia città è nemica del pensiero: io odio il papa e disprezzo il clero. Una vita condizionata da loro. La libertà è più rara dell’oro nero. E se mi chiedi cosa vedo per davvero, io vedo un’umanità senza futuro.

Silenzio statico — Chef Ragoo

Inserito da keepitterron

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook