13k+ testi hip hop italiani.

Calma Apparente
Co'sang ft. Fuossera

♥ 4918

Pepp j’one:
Già stong o iuok e stu’ munn pervers,astregn e rient è calma apparent/
Nun è cumm t’pienz….
È nu vestit kin e charm a calm o miett nguoll/ma e spall volln e a comm e tuokk t n’accuorg/
O fuok mbiett appicc e desiderij kiu profond/pienz e progett a voglij e ra ‘nguoll a foll/
Dij prduonm si e vot: odij e perd o’rispett,a’ragg va kiu nnanz e me xkè n’aspett/
Nisciun a fa vrè a piett annur/fa cavr,cavc iett nterr sti mur/a pac a ki è capac e riflettr
mett a sicur ki è pur,o riest ka muressn pur/ mo ess sfog a violenz e mttess,ke rient ngopp e marciappied/ma torn aret p cuscienz n’agg vist wagliun kiu femnmn e kell k’vattn,pnzann
a mettr in risalt ll’omm comun/p’ comunicà c’ vonn e bracc,no a minacc ke fann/
ma lor e stann sott vonn l’amor contort ku ll’anzij,sottomess c’piac/ma po kiagn’n e vann a sentì e mess,c penzn a cagnà,vottn a sott a femminilità,a dignità sa scordn pa sofferenz

Pepp o’iank:
fann zumbà e nierv a nu mument a n’at,a pacienz e a tolleranz so limitat/violenz e odij facil
a pac a’ ddor e’ ncienz/ vuttat ro vient ngopp a pell e ki risent s’sent debl e fort fra un a cient,
comm foss nient a ogni moss e ki mov e pedin e manipl a ment/lentament astregn e pugn/
muskl tirat pront a esplodr ke reazion kiu ‘nvam ca ess po assumr/mai pnzat ka a natur e ll’omm
‘nz spieg,na vita san passat a crer’r a dij ma pront a c’scannà una part ku n’at/o prdon ropp o’ rispett,ij nunn accett,m’assett e penz ke e stanz ro tiemp so astrett,ma nu teng nient a vrè/vak annanz e dong o ganz e ciatà/o’vient sbatt ngopp e port ka ‘nz araprn/a bott e lluccà e cord ‘ngann
Tirn e vottn for e ‘ngripp ra cap e ki nu ‘nzap

Ntò:
So tropp e bott ormai già sent o’cor batt ‘nvam e lent,stu silenzij fott a gent è calm apparent/sciqua ‘nvacc e sciusc e fierr,so quadr ‘nterr/wagliuncell vonn o bell,o’fridd segn a pell,ma a terr è cavr ind’e’cancell e Napl/femmn allukkn,celerin wardn, ka pur e scarafun rir’n ‘nde makin t’mirn
Regn’n e cazzimm e’stiml mentr tutt attuorn è brivid/l’arij è psant/luc s’ stutn/fnestr si chiurn/
Uocchij e stess si pe viecchij ka pe giuvn/po tutt è ferm,nu pok e ragg ma po a frev scenn/e iuorn passn e cu ‘llor e tarantell/ma né accussì p’ki ha scigliut a vit o’scur,a vit senz e’segn

Pepp o’iank:
Vetr,fumm e circhiun argient p’ki ha semp vlut,ci elle kapp e capp e fumm p’ki ‘nde suonn s’stut

Ntò:
A calm è nvam,a calm è na lam,s’squart mbiett a ki nun c’ val,so frit o lavat ma no’ssap

Pepp o’iank:
Vetr,fumm e circhiun argient p’ki ha semp vlut, ci elle kapp e capp e fumm p’ki ‘nde suonn s’stut

Ntò:
A calm è nvam,a calm è na lam,s’squart mbiett a ki nun c’ val,so frit o lavat no’ssap


TRADUZIONE

Pepp j’one:
Già ci sto al gioco di questo mondo perverso;stringo i denti è calma apparente/
Non è come ti pensi….
È un vestito pieno di charm la calma,la metti addosso/ma le spalle scottano e come le tocchi te ne accorgi/il fuoco in petto accende i desideri più profondi/pensi ai progetti,la voglia di dare addosso la folla/Dio perdonami se a volte odio e perdo il rispetto,la rabbia va piùavanti di me xkè non aspetta/
Nessuno la fa vedere a petto nudo/fa caldo,i calci buttano a terra queste mura/la pace di chi è capace di riflettere mette al sicuro chi è puro/il resto ke morissero pure/adesso essa sfoga la violenza li metterebbe coi denti sopra i marciapiedi/ma torna indietro x coscienza,ne ho visto ragazzi più femmine di quelle ke picchiano,pensando di mettere in risalto l’uomo comune,per comunicare ci vogliono le braccia non la minaccia ke fanno/ma loro gli stanno dietro vogliono l’amore contorto con l’ansia,essere sottomesse gli piace/ma poi piangono e vanno a sentire le messe,pensano di cambiare,buttano sotto la femminilità,la dignità se la dimenticano per la sofferenza

Pepp o’iank:
Fanno saltare i nervi da un momento all’altro,la pazienza e la tolleranza sono limitate,violenza e odio facile.la pace e l’odore di incenso/buttati sulla pelle di ki risente,si sente debole e forte da uno a ciento,come se fosse niente ad ogni mossa di ki muove le pedine e manipola la mente/lentamente
stringe i pugni/muscoli tirati pronti ad esplodere con le reazioni più infami ke essa può assumere/mai pensato ke la natura dell’uomo non si spiega;una vita passata a credere in Dio ma pronti a scannarci gli uni con gli altriil perdono dopo il rispetto,io non accetto,mi siedo e penso ke le stanze del tempo sono strette,ma non mi importa,vado avanti e do il tempo di fiatare/il vento batte sulle porte ke non si aprono/a furia di gridare le corde vocali tirano e buttano fuori la rabbia dalla testa di chi non sa

Ntò:
sono troppe le botte,ormai già sento il cuore battere infame e lento,questo silenzio fotte la gente è calma apparente/sciacqua la faccia e soffia le pistole,sono quadri a terra/ragazzine vogliono il bello,il freddo segna la pelle/ma la terra è calda nei carceri di Napoli/donne strillano,celerini guardano,ke anke gli scarafaggi ridono nelle auto e ti mirano/
regnano rabbia e stimoni mentre tutto intorno è brivido/l’aria è pesante,luci si spengono,finestre si chiudono/gli stessi occhi sia x i vecchi ke x i giovani/poi tutto è fermo un po’di rabbia ma poi la febbre scende/i giorni passano con loro e le risse/ma non è così x ki ha scelto la vita nel buio,la vita senza segni

Pepp o’iank:
vetro,fumo e cerchioni argento x ki ha sempre voluto clk e pezzi di fumo x ki nei sogni si spegne

Ntò:
la calma è infame,la calma è una lama,squarta nel petto di ki nn ci vale,è ferito o lavato nn lo sa

Calma Apparente — Co'sang ft. Fuossera
inserito da [email protected]

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook