13k+ testi hip hop italiani.

Qualcosa da raccontare
DannyLife

♥ 596

QUALCOSA DA RACCONTARE

inizia la mia vita
molto velocemente
a 15 anni
me ne sbattevo
altamente
facevo sega a scuola
mi facevo fare
seghe a scuola
sotto i banchi
lavori di gola
nei bagni
lavori la droga
l'amico di banco
la tipa di fianco
bella coppia me la
sbattevo ogni tanto
studiava Pascoli
ma gli piaceva piu la Verga
ero il tipico bulletto
che ti fà mangiare merda
la situazione peggiora
ancora
avanti negli anni
l'esperienza migliora, ora
un pò più di assenza
per amore della scuola
stronzi si nasce
ma volendo si peggiora
i grandi uomini
che hanno spaccato oh
nati dai danni
che hanno causato oh
ti sei iscritto
al network
braccato
Obama condivide
i tuoi aggiornamenti di stato

se ti rivedi in questo
è davvero un problema
davvero un problema
davvero un problema
davvero, davvero, davvero un problema
ma avrai qualcosa da raccontare

piedi a terra
testa tra le nuvole
piedi a terra
testa tra le nuvole

#

buona la prima
arriva la seconda
cresce la barba
come la fica che abbonda
i primi viaggi
i primi assaggi
di altre droghe
primi mixaggi
i primi testi
RedPull mi vuole
ho preso l'ultima mela
in alto sullo scaffale
questo mercato è zeppo
di morti di fame
sono sempre arrivato
dove volevo arrivare
il talento mi ha trovato
tu continua a cercare
non mi pento
non centro
quello che ho fatto?
perché lo sento
la figlia baby troia
è piena di talento
colpa del padre
che la pronata
sotto il suo tetto
ho vissuto salutare
after acqua naturale
sempre voglia di brindare
cristalli da annegare
molte cose non le rifarei mai
ma i mari calmi
non creano
buoni marinai sai

se ti rivedi in questo
è davvero un problema
davvero un problema
davvero un problema
davvero, davvero, davvero un problema
ma avrai qualcosa da raccontare

piedi a terra
testa tra le nuvole
piedi a terra
testa tra le nuvole
#
ho sempre avuto
qualcosa da dire
anch'io ho sofferto
mio padre perse
il suo lavoro
uomo depresso
leggere negli occhi
di una madre
avere perso
perché guardava il figlio
e vedeva come
come stava messo
sempre troppo stile
troppo ostile
mai servile
morte al sire
emotivo nato
ringrazio anche per quello
che non mi è stato dato
abbassavo i prezzi
solo a chi mi ha amato
come puttano in saldo
in un libero mercato
molte volte
fa piacere
venire sfruttato arreso
tu mi hai preso per il culo
io il tuo culo me lo sono preso

la svolta
della sera
un privé
una troia
romana rumena
all'uscita del locale
il passaggio non c'era
pagò a caro prezzo
l'autostop che faceva

se ti rivedi in questo
è davvero un problema
se ti rivedi in questo
davvero un problema
è davvero davvero davvero
un problema
è davvero davvero davvero
un problema

piedi a terra
testa tra le nuvole
piedi a terra
testa tra le nuvole



Qualcosa da raccontare — DannyLife

Inserito da Daniele Costa

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook