13k+ testi hip hop italiani.

Change my life
Delirio

♥ 1187

Ho pianto tanto che avrei riempito una vasca,
questo mi basta e mi avanza, chiudo le
porte del cuore e butto la chiave, mi rode dentro un
risentimento che non mi passa come chi mi
ha fatto del male, adesso sto imparando ad essere
freddo, freddo come l'Alaska e conservo
dentro di me una nostalgia per ricordare
meglio di quanto non sia quella massa di stronzi
che respirano ancora ma che per me sono morti
e sepolti fuori dalla vita mia. E datemi
una mezz'ora, via da questo gran casino,
dove troppi Caino mi vorrebbero Abele
voglio vederci bene, non voglio più volere
bene, qua l'odio puro lo pagano molto bene,
voglio vederci bene, non voglio più volere
bene, qua l'odio puro lo pagano molto bene.


R I T
Sto costruendo la mia perfezione
ed ogni errore farà da mattone,
non mi fido delle persone e non mi fido dell’amore,
per questo non voglio storie, baby non fare storie.
x2


Che strana la vita, l'ho preso in culo da
chi c'ha la fica, credo sia un'abitudine
oppure un'allergia alla solitudine, perdere
il mio tempo con le stupide è la mia attitudine
Giorni di merda in questo mondo di merda non
voglio viverli non ho stimoli come una
che non c'ha più il clitoride, il mio
complesso nel complesso è il più complesso, io scrivo
per non trattenere tutto dentro e dopo implodere
e mi hanno sporcato l'anima e adesso
voglio cambiare le carte in tavola
figlio d'arte dell'arte, c'è una componente
genetica che mi fa più forte in questa guerra
sta nel sangue che verso dentro ogni verso dalla
mia vena poetica e non c'è verso di
contenerla, non c’è verso di contenerla.


R I T
Sto costruendo la mia perfezione
ed ogni errore farà da mattone,
non mi fido delle persone e non mi fido dell’amore,
per questo non voglio storie, baby non fare storie.
x2


Nemmeno un poco di fuoco a scaldarmi da questo
gelo, a farmi luce in mezzo a tutto questo nero,
almeno se ancora piango adesso piango di
meno, ma ancora rigando dritto procedo a ritroso,
stendiamoci un velo pietoso, sono di qui,
ma mi sento uno straniero, prigioniero di questa
gabbia di cielo, assisto dalle prime file
alla degenerazione mia, delle persone
dalla mia e della mia generazione,
senza potere intervenire come dietro ad un
vetro troppo spesso. Troppo
spesso io non sto bene, io e te non stiamo bene
insieme, e mai che mi accontento,
prima il caldo, poi il freddo, l'estate, l'inverno, la
morte, l'eterno, il nulla, l'inferno, tutto
mi opprime, non avrà fine fino alla fine.


R I T
Sto costruendo la mia perfezione
ed ogni errore farà da mattone,
non mi fido delle persone e non mi fido dell’amore,
per questo non voglio storie, baby non fare storie.
x2

Change my life — Delirio
inserito da Delirio

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook