13k+ testi hip hop italiani.

l'inverno
Diacca ft. Jack the smoker

♥ 1280

L'INVERNO (testo: DIACCA,JACK THE SMOKER. voce:DIACCA,JACK THE SMOKER. musica: JACK THE SMOKER)

RITORNELLO

come il freddo che
punge dentro e
gela il sangue che
vuole scorrere
questo è il tempo del
dover viver l'inverno..

STROFA 1

la linea della vita sul mio palmo
è un asintoto alla retta della felicità
si avvicina infinitamente senza mai toccarla
ho il d.n.a. tendente all'inserenità
calmo mi guardo intorno un miglio verde piu in là
e sento anche il peso dell'aria,mi svaria
questa vita non varia,mastico amaro e mi caria
drastico sto malessere le sensazioni son sempre le stesse
come in un plastico
dove tutto è fermo non rimane eterno
prima o poi spazza via tutto l'inverno
pazza via verso l'inferno la poesia dentro un quaderno
è nostalgia che è nell'interno e che mi fa da perno
verso ogni verso che scrivo che sembra voler parlare
come un verso d'animale verso lacrime e sto male
perso sembra di annegare

RITORNELLO

come il freddo che
punge dentro e
gela il sangue che
vuole scorrere
questo è il tempo del
dover viver l'inverno..

STROFA 2

vorrei poterti dire non c'è nulla di grave
se sei sparito easy se vuoi se ne puo parlare
ma abbiamo il freddo dentro e il vento fuori è glaciale
soffia piano e col tempo butta giu porcellane
pensavi a questo sole come destinato a stare
ma un giorno è brutto e piove ed un naufrago torna in mare
meglio lottare lì che chiuso in casa così
sfasando che è martedì e so che il treno partirebbe da lì
basterebbe una parola e noi saremmo salvi
ma sto zitto e il tempo fa melina per anni
il mio conflitto è dentro mi addormenta tardi
mette i cocci apposto cosi puoi guardarmi
una parte di me muore nel quotidiano
con l'acqua alla gola ingoia me ed io un boccone amaro
si dice "per un uomo che nasce uno muore"
quindi ora dentro uno in fasce batte il mio cuore..

RITORNELLO

come il freddo che
punge dentro e
gela il sangue che
vuole scorrere
questo è il tempo del
dover viver l'inverno..

STROFA 3

l'inverno dentro nello stomaco corrode e cola l'intonaco
e fuori è un sorriso ironico
mostrare un sole spento nell'esterno
chiudo parole dentro nello sterno
vivo il solito film solito schermo
affanno sia in salita che da fermo
cheiedimi se c'ho freddo che io affermo
è inverno sempre le stagioni non le alterno
è come un vecchio amico che rivedo gli parlo e mi ci siedo
al tavolo e ci bevo ma non torniamo indietro
ormai evito ogni incontro con te
la recita banale con le frasi pronte
domani sarò via ho un lungo viaggio
lontano dal passato ma non basta aumentare il mio passo
io non so stare sazio,il chiodo schiaccia chiodo
alcool o fumo pacco,io mi cerco e non mi trovo...mai.

l'inverno — Diacca ft. Jack the smoker
inserito da Veleno 2009

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook