13k+ testi hip hop italiani.

Paralisi del sonno
Dispetto

♥ 1056

Quattro del mattino mente dilatata ancora guerra nella testa ansia che mi logora
Zero distrazioni la ragione non rispondeuna strana voce l’animo confonde
Paralisi del sonno, paralisi del corposono cosciente ma ho un blocco, non mi muovo
Rilassamento, respiro affaticatoentro in un altro mondo, dove resto bloccato
Misteri si verificano, zero spiegazioneil cuore batte forte esplode, palpitazione
Allucinazioni vedo mostri sulla mia portastress della giornata ecco, cosa comporta
Fuori controllo sono in sottomissionecado nel vuoto sento una vibrazione
L’anima si sveglia, si stacca dal corpo senza potere e come essere morto.

RIT X2
Paralisi del sonno bloccano sogni e notti
Mostri nella stanza sussurano complotti
Provare a dormire risulta impossibile
Questo testo ti può sembrare non credibile

Conto fino a tre e cerco di darmi forzafinalmente il corpo ha dato una risposta
So già che non dormirò più per la paura una maschera bianca, nella mia stanza buia
Il pensiero di ricadere nel viaggio astraletieni i miei occhi aperti, il cervello si distrae
Accendo il computer attacco le mie cuffiette note musicali mi fanno dolci carezze
Accompagnano la mia nottata senza una tregua come una droga la musica si inietta
Notte imperfetta mi affaccio alla finestraamo quel silenzio con la sua aria gelida
Sotto le coperte poi giace tanto silenzio prendo decisioni e ci rifletto meglio
Lontano dal caos di giornate diurne deposito paranoie in queste urne

RIT X2
Paralisi del sonno bloccano sogni e notti
Mostri nella stanza sussurano complotti
Provare a dormire risulta impossibile
Questo testo ti può sembrare non credibile

Notti passate sveglio a scrivere poesiacervello sbriciolato forte amnesia
Gli occhi si chiudono quando ormai è mattino come uno svitato nella stanza cammino
Vicino a me non c’è mai nessuno giornate in cui manderei tutti a fanculo
Non servono calmanti, pasticche per dormire tanto l’insonnia riesce sempre a vincere
Non venirmi a dire cos’hai quando mi incontri e troppo tardi ormai sono svaniti i mostri
Non mi toccare poi ferisco poi facilmente stanotte un altro fantasma una trappola mi tende
Il Dispetto attende conto non se ne rende ti sto dicendo il vero questo testo non mente
Stoppa sta base finisco di scrivere me ne vado a letto e provo a dormire.


Paralisi del sonno — Dispetto

Inserito da Nando Dispetto Ragone

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook