13k+ testi hip hop italiani.

La Stanza In Affitto
Don Diegoh

♥ 906


(Don Diegoh)Sono partito che c'avevo un trolley pieno di certezze
sono ritornato a casa con cartoni di dubbi
là fuori se non sbaglio c'era il sole delle 7
la cui timidezza non spaventa i molti volti nudi
e quando il suo abbaglio ha trafitto le mie persiane
mi ha visto con gli occhi fissi al soffitto ad immaginare
un futuro da costruire un passato da cancellare
ho capito che senza fine ogni inizio non può iniziare
che qui qui qui dove hai paura che altri possano colpirti
e per difenderti li dai sorrisi finti
qui non c'è niente di nuovo che posso dirti che non sai
sono partito che era buio buio pesto quaggiù
e mi dicevano ricordati di essere tu
ora che in mano non ho niente ho qualche anno di più
le mani di chi c'è da sempre mi ritirano su
e nello stomaco i bassi adesso suonano a + 3
muovo i miei passi in questa notte di ombre
scrivo grande sui sassi il nome di chi se n'è andato
che in un giorno qualunque poi li lancio nel blu
via da qui qui qui dove la tua coperta è corta per coprirti
e per scaldarti un altro corpo può servirti
qui non c'è niente di nuovo che posso darti che non hai
sono partito senza avere nemmeno una direzione rapito dalla curiosità
durante il mio tragitto ho respinto la distrazione
e l'invenzione che ti illude di essere adatto all'umanità
e quando il vento soffiava sul lume della ragione
ho reso l'immaginazione la forza di volontà
uno scudo per salvarmi dalla rassegnazione
che può negarmi una battaglia col nome di quotidianità
ho imparato solo dopo 1000 un errore
ed ho scopato fatto l'amore e fatto pietà
non sei uomo quando sei un signore di mezza età
ma quando sai come sederti e parlare col tuo dolore
e mò metà delle giornate le passo restando zitto
a scrivere memorie in questa stanza in affitto
mentre il tempo prende velocità
io perdo tempo perdo treni ed ogni viaggio lo concludo a metà
resto qui qui qui dove la tua finestra è un mondo in cui aprirti
a volte resta solo il fondo per stupirti
qui non c'è niente di nuovo che posso farti se non fai
ieri si avvicina come un saggio che ascolto
oggi si presenta con la pizza da asporto
domani lo si inventa con il vento in supporto
non mi spaventa più fare al contrario il percorso
dalla partenza al traguardo senza teletrasporto
dal traguardo alla partenza senza teletrasporto
dalla partenza al traguardo senza teletrasporto
dal traguardo alla partenza senza teletrasporto
perchè qui qui qui dove hai paura che non possano capirti
lo so che è dura ma ogni cosa può riuscirti
lo sai che qui c'è di nuovo che non è troppo tardi mai!

La Stanza In Affitto — Don Diegoh

Inserito da Erik Dionisiaco Abgrund

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook