13k+ testi hip hop italiani.

Mercoledì: Dopo La Svolta
DoubleGJ, Skuba, E.O. NaghiStyle ft. Metro Stars

♥ 1413

MAXI B:

C'era una volta il rap spesso, di spessore
che non serviva in radio e nemmeno in televisione
ma c'era Sfida il Buio di Deemo e poi Sangue Misto
e si faceva storia con un solo disco
Dopo la svolta il rap spesso fa spessore
nel senso che ti serve se traballa il televisore
oggi fa buio e chiunque può fare un disco
e tutti fanno storia ma su Chi L'ha Visto
C'era una volta il rap vero, di Nas e Biggie
quello delle sfide, le storie, dei veri strippi
quello che in Italia gridava "La Famiglia!"
quello dei raduni, Juice e l'Hip Hop Village (ma poi)
Dopo la svolta il rap vero
parla di scleri e di tuo padre che a sberle ti tira nero
è quello che in Italia ora grida "C'è nessunooo?"
sì, se non parli di coca non c'è nessuno (e ancora)
C'era una volta il rap eterno
per un anno con lo stesso album, lo stesso pezzo
c'era chi sgamava i sample
e se scaricava i dischi, sicuro stava in rampa col muletto
Dopo la svolta, il rap moderno
per un anno con lo stesso iPod, mai lo stesso pezzo
nessuno che ricorda un ritornello
tu scarichi il mio disco e io di nuovo sul muletto




MICHEL:

C'era una volta il rap chiuso, col muso
alle serate o eri incazzato o eri un intruso
e se veniva un giornalista era un ottuso
alle radio e alle TV in coro "fanculo"
Dopo la svolta il rappuso, confuso
alle serate o sei invitato o sei nessuno
e se ora viene un giornalista gli dai il benvenuto
alle radio o alle TV gli diamo il... demo
C'era una volta il rap scemo, e DJ Flash
se un Lorenzo c'era già, meglio due in meno
e poi gli Articolo a spiegarci l'italiano medio
sentivi dire "è qui la festa" alzavi il dito medio
Dopo la Svolta il rap emo, sangue e veleno
Spitty Cash ha già dei fans, ma chi è lo scemo?
E J-Ax gira col circo e con il corteo
si però ha lanciato Marra, chiamalo scemo
C'era il rap sessista, una ragazza nella jam non si era mai vista
magari due, o La Pina o era Sab Sista
giù in pista
e se ci provavi alt, era rissa (poi)
Dopo la svolta il rap sessista
una ragazza nella jam non l'hanno più vista
magari due perchè le altre sono al club in pista
nervose come Missa
fanno le mosse da spogliarellista




E.O. NAGHISTYLE

C'era una volta spirito di aggregazione
quando si faceva freestyle dopo una jam fuori da una stazione
c'erano viaggi infiniti verso posti sperduti
con la fotta a mille per tirare fuori gli attributi
Dopo la svolta bboy digitalizzati
esperti a criticare ma scarsi nei risultati
i viaggi in camera si fanno navigando man
e la jam la guardano sì ma tramite webcam
C'era una volta Aelle, compile autoprodotte
lotta per le cassettine - maxi B e tu non sai quante ne ho rotte -
walkman a palla
nella felpa e il venerdì era sacro
per Venerdìreppa
Dopo la svolta merda
freestyle fatto sulla mamma di un mc a cui devo dire pure bella
capitava nel 97
uscivi in barella, adesso la barella [cocaina, ndr] gira fra sti rapper tipo Fruitella.
C'era una volta la cultura
disciplinata da assalti notturni nei locali o in yarde da paura
bastava un metro di linoleum per terra
e trottole umane restavano giù ore a farsi guerra
Dopo la svolta solo lamate sulla schiena
per molti sei un fallito anche se c'hai 20 anni di scena
testardo tipo mulo
ma come zio Marcellus ho una cura medievale per il vostro culo.




RIT. (MICHEL)

Ai vari bros miss fra bella lì
Jovanotti ci chiedeva 'è qui la festa?' (Sì!)
C'era Esa con in testa una foresta (Sì!)
E Next One girava un'ora sulla testa (Sì!)
DJ Gruff ha estinto i sucker dalla terra (Sì!)
Non scherziamo, lo sai che non ne resta qui
come le tracce di chi si improvvisa MC
e poi fa buchi nell'acqua e non fa 'pluff', fa 'plic'




DOUBLEGJ:

C'era una volta un tempo in cui non c'era niente
ne' basi da ballare ne' parole per la gente
le scarpe erano sole nel toccare il pavimento
i muri solo bianchi fatti in calce o di cemento
Dopo la svolta invece tutto ora è diverso
parole vive e basi stanno verso dopo verso,
chi balla lo fa in terra mentre gira sulla testa
un writer vede un muro bianco e poi gli fa la festa
C'era una volta un mangianastri di una vita sferica
una cassetta registrata proveniente dall'America
un dito ignaro qualsiasi premeva su play
e i Public Enemy e dopo i Run DMC
Dopo la svolta ogni ragazzo scrive rap e
pure il bambino più stupido si atteggia a criminale
come chi crede di essere un divo su MySpace pare
che faccia le basi e le rime che fanno cacare
C'era una volta il rap che dava dei consigli
c'era una volta il rap che avresti fatto per i figli
c'era una volta il rap che aveva dentro il tuo rispetto
c'era una volta il rap, quello perfetto
Dopo la svolta il rap ti parla di cazzate
autori in erba scrivono fregnacce miste a puttanate,
ad una jam, puoi carpirne gli elementi,
il pubblico è divino ed è composto da docenti
C'era una volta chi credeva in un concetto riflesso
rimesso all'atto del fatto che ormai il rispetto è genoflesso,
chi dava la penna le basi ed un cuore per fare
chi face la musica pace ma ha da lavorare
Dopo la svolta io faccio rap e non mi pento
sento una canzone buona solo se ne scarto cento
dentro ho l'odio di un nemico pronto a chiudere i tuoi debiti
il rispetto mio ce l'hai ma solo lo meriti




SKUBA:

C'era una volta il rap adesso niente
io potrei fermarmi qui per essere esauriente
Ma dopo la svolta il rap italiano fa fortuna
infatti sto rappando da una jacuzi a Las Vegas al chiaro di luna
C'era una volta il top rock il don't stop
Milano bella e Napoli ammostro
l'hip hop è nostro
rivoglio Foto di Gruppo, non queste pose da blog, sto
chiudendo gli occhi un'altra notte mentre mi rivedo Ghost Dog
Dopo la svolta
si è aperto il portone ma non si è chiusa la porta
non hai segato l'aorta
i miei amici ormai parlavano una lingua straniera
io mi sono specchiato e mi sono tolto il New Era
C'era una volta Dio il settimo giorno si riposò
voleva un beat per rilassarsi e così nacque l'hip hop
Ma dopo la svolta totem strani
l'olimpo corrotto dal merchandising
tormenta il mio domani
C'era una volta
l'odore delle pagine di AL
studiare metriche ascoltando solo le accappelle
musica dello spazio
valvolare contro quarzo
ed era grandine sopra i Giardini di Marzo
Dopo la svolta il rap game sembra un set gay
supporta l'hip hop italiano addando Lil'Wayne al MySpace
e in questa full immersion di fashion non vi vendo
per un cazzo il segreto del mio condimento




RIT. (MICHEL)

Ai vari bros miss fra bella lì
Jovanotti ci chiedeva 'è qui la festa?' (Sì!)
C'era Esa con in testa una foresta (Sì!)
E Next One girava un'ora sulla testa (Sì!)
DJ Gruff ha estinto i sucker dalla terra (Sì!)
Non scherziamo, lo sai che non ne resta qui
come le tracce di chi si improvvisa MC
e poi fa buchi nell'acqua e non fa 'pluff', fa 'plic'




Mercoledì: Dopo La Svolta — DoubleGJ, Skuba, E.O. NaghiStyle ft. Metro Stars
inserito da truceroby

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook