13k+ testi hip hop italiani.

Fastidio a pelle
Dusk

♥ 346

[Dusk]
Un'altro giorno inizia e già mi prendo male
con il tempo sale la tristezza greve sotto il temporale
sopportare fino all'ultimo ma senza sbocchi
la vita è corta e ce la impongono senza sogni
poteri forti rendono l'Italia merda
mentre scarsi con i suoni storpi rendono fa il rap na guerra
fai conto che sono poligamo
col suono fotto queste troie ma non sento manco cosa dicono
col cazzo che sto calmo, stiamo affogando nella merda
e non c'è manco una scialuppa di salvataggio
in testa sento voci che mi gridano "Ricorda!"
ma più provo a sta pulito più sta vita mi sporca
troppo distorta la mente che mi guida
sono Giuda con trenta denari al tempio che fa la fila
prendi l'iniziativa prima che ti fottono
sto in bilico su un filo e tu mi chiedi perché non sorrido?

(Ritornello)
Questa vita troppo strana, piena di sti figli di puttana
ma chi sbaglia non paga
mi mette un arma in mano e grida "Spara!"
questa notte scendo in strada
e faccio fuoco come Michael Douglas
Questa vita troppo assurda
dove se ti sforzi prendi colpi e non ottieni mai nulla
senti che mi urla di scappare da sta gente
resto sorridente e sai che fingo c'ho il fastidio a pelle

Sto su una strada con le luci accese, Dream Chaser
metto la mia fede in qualcosa che non si vede
roba troppo grande per spiegarlo a questa gente che si sente importante
soltanto stando con le gambe aperte
io qua combatto con il mal di testa, sveglio alle tre e mezza sul divano
testo in mano co una birra aperta
si la vita è bella, prima cerca ogni ferita aperta
poi se è così bella è forse solo la mia vita merda?
ho una valigia aperta sopra il letto
stanotte scappo senza che mi pento come un senzatetto e
ci metto dentro tutti i tagli che mi avete fatto
così ricordo perché parto e di starvi a un palmo

(Ritornello)

Fastidio a pelle — Dusk

Inserito da Manfredi Manfro Falcetta

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook