13k+ testi hip hop italiani.

Non posso pt.2
Dusk

♥ 382

[Dusk]
Mi sono rotto il cazzo di sta vita, di sta situazione
di mettere bicchieri in fila per disperazione
dell'insoddisfazione che mi segue ovunque vado
di cucire buchi dentro al cuore col filo spinato
di chi sta depresso in sta nazione
di aver passato giorni in depersonalizzazione
delle persone vuote, degli sbalzi di pressione
di cercare rime nuove e di lasciare queste barre vuote
delle scale di Sempione, delle varie storie
di fumare e andare in paranoia di buttare le ore
delle mode idiote, di chi c'ha l'amore e muove l'odio
di non stare sobrio, constatare che va male proprio
odio questi dubbi sulla musica che faccio
mentre qualche scarso intasa il tubo con video del cazzo
stanco che non tengo a ciò che faccio, vedi questo è il fatto
di te che pensi che so uscito pazzo

(Ritornello)
Ma se avessi un'altra vita....
non cambierebbe un cazzo perché tanto sarebbe tutto in salita
e se avessi un desiderio...
chiederei un rimborso per il male che ho passato nel tempo terreno
ma se avessi un'altra vita....
la sprecherei per vendicare l'altra a caccia di chi l'ha tradita
e se mo c'ho un desiderio...
chiedo un'altro cuore che non posso più tenerci tutto sto veleno

Mi sono rotto il cazzo di esse un numero su quel registro
se l'ho già detto quanto pesa te lo ribadisco
e me ne infischio di chi dice "ti capisco", quanto rischio
a fare questo e questo testo lo sa solo Cristo
stanco di una storia che mi vede perdente
del mio cervello danneggiato che non crede a niente
di fingere che è divertente ciò che da fastidio a pelle
di stringere il niente, di dover rifare tutto sempre
stanco di non starci con la testa
di vivere staccato da sto mondo e perde il poco che mi resta
di stronzi che sorridono a persone che ci cascano
di avere le persone a cui più tengo che mi lasciano
stanco di chi sta sempre fatto per non pensare
stanco di chi si fa male e stanco di volerlo fare
di chi gioca a fare il preso a male e dice drammi
di chi pensa di essere un vissuto e poi c'ha tredici anni
ne ho le palle piene degli spicci a fine mese
di chi ci crede quando gli dico che va tutto bene

(Ritornello)

Mi sono rotto il cazzo di chi ottiene ma non merita
dell'alcool che non medica, del fatto che qua nevica
di non provare niente, di dover trovare divertente
il male che mi faccio perché qua ci campo male sempre
vago tra la gente col cappotto calato
convivo col rimorso non lo sposto di lato
e mi sono stancato di chi ha il soldo ed è viziato
di uno stronzo palestrato che le mente se le dice ti amo
stanco di progetti per cui non ho il portafoglio
di un tape che non ti ascolti con cui non ci faccio un soldo
del fatto che il mio karma non compensa ciò che faccio
ma in compenso da il tormento quando sono io che sbaglio
senza un soldo nel salvadanaio, un sogno che mi porta in salvo
un corpo preparato a regge il peso di ogni nuovo taglio
non c'ho più la forza di ripetermi che cambio
manco c'ho una stronza pronta a reggermi se sbaglio
e mi so rotto il cazzo di sprecare questo tempo con le pare appresso
di buttare la mia vita al cesso

Non posso pt.2 — Dusk

Inserito da Manfredi Manfro Falcetta

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook