13k+ testi hip hop italiani.

Fratelli a metà
Emis Killa

♥ 4459

Siamo fratelli a metà, figli dello stesso padre
divisi dall'età, cresciuti in due case separate
ricordo che da pischello ti detestavo un po'
quando mi chiedevano "hai un fratello?" rispondevo "no"
Papà provava a farci andare d'accordo, ogni giorno,
ma era presto per avere un bel rapporto, e tu..
mi infastidivi tanto per fare lo scemo, non eri serio,
ma io ero ingenuo e me la prendevo
non si era pari,
tu eri già in giro coi peggiori quando io mi trasferì alle popolari
giorni duri.. e passavamo anche mesi senza sentirci a parte in casi rari,
senza niente da dirci a parte gli auguri..
Tra i problemi di papà ne abbiamo passate tante
io capivo per metà, tu eri quello più grande
e oggi che ci frequentiamo e ci ridiamo su, riavvolgiamo il nastro
la parola "fratellastro" non la usiamo più!

E anche se ormai ci si risente da un po',
ci conosciamo da un'ora, dobbiamo crescere ancora, fratelli a metà
Quello che hai unito a quello che ho, è ciò che abbiamo noi ora
un po' più grandi di allora, fratelli a metà

Qualche anno dopo è successo quel che è successo,
tu hai fatto famiglia, io ho fatto successo
e adesso che non siamo più così distanti con l'età,
ci troviamo qua, fratelli a metà, uniti dall'alcool dentro ad un bar
con davanti una birra e qualche racconto,
e un senso di irrisolto che colmo pagando il conto
e non ci assomigliamo in volto ma è solo genetica
la complicità ci da un'identità che è identica,
come due gocce d'acqua, cadute dallo stesso cielo
due mele marce di un melo appassito al gelo
Il tempo ha sciolto i nodi, quelli alla gola
ne ha fatto uno più grande che ci lega con una sola parola
tra termini incerti, siamo mezzi fratelli, mezzi amici
ma siamo qualcosa di più di due amici fraterni
Chissà papà cosa direbbe ora..
che siamo ognuno per l'altro quello che lui avrebbe voluto allora!

E anche se ormai ci si risente da un po',
ci conosciamo da un'ora, dobbiamo crescere ancora, fratelli a metà
Quello che hai unito a quello che ho, è ciò che abbiamo noi ora
un po' più grandi di allora, fratelli a metà

Anche se siamo soggetti alla diversità, qualcosa è stato scritto dentro al DNA
e non esiste gomma che ce lo cancellerà, fratelli a metà, fratelli a metà.
Anche se siamo soggetti alla diversità, qualcosa è stato scritto dentro al DNA
e non esiste gomma che ce lo cancellerà, fratelli a metà, fratelli a metà.

E anche se ormai ci si risente da un po',
ci conosciamo da un'ora, dobbiamo crescere ancora, fratelli a metà
Quello che hai unito a quello che ho, è ciò che abbiamo noi ora
un po' più grandi di allora, fratelli a metà

Fratelli a metà — Emis Killa

Inserito da Andreina Hailen

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook