13k+ testi hip hop italiani.

Questo Treno
Eretici ft. Alex E Roggy Luciano

♥ 884

Eccoci! È la miscela più conturbante
Eretici! Questa volta aggiunge un componente
Er a tì crew dalla riviera di ponente
Inizio è coinvolgente amico e sente chi lo sente
Tu dammi due cime ed io farcisco ste cartine
In cambio ti diamo rime scandite in quattro quartine
Attenti come ereditari, ardite señorite
A tutti voi che udite, urlate se gradite
È questo il viaggio giusto e merita la mia fiducia
Chi ha perso il nostro treno guarda il culo come brucia
Inciuccia sopra di Janeosa succio rime a iosa
A la gente di noi invidiosa, la milza è ormai esplosa
Creiamo un nuovo fronte, per la rivoluzione
Erati crew è giù con noi sul beat, siamo scesi in azione
La compagine di rapper caldi qui c’è da ustionarsi
Chi ha perso il nostro treno, avrà di che pentirsi!

Come cazzo sei preso? Pensi di avermi offeso?
Ma le parole che voi tutti per me avete steso
Non hanno affatto peso, ne sono uscito illeso
Sarai presto sorpreso dopo che io ti avrò steso
Questo momento atteso, da tempo troppo atteso
Ma poi in fondo ho compreso che la strada che ho intrapreso
Non fa per te illuso, di questo stile abuso
E tu resti confuso quando incassi colpi di ù faccio uso
Dici che poso, ma sei solo invidioso
Del modo stiloso con cui oso e metri che sposo
E non riposo specie quando il gioco è rischioso
Quando mi sento pressato schizzo e son pericoloso
Che c’è tutt’ad un tratto ti sei fatto pensieroso
Il veleno che ti sto restituendo ti ha corroso?
E ridotto in modo pietoso in stato comatoso
Ho sparato un solo colpo e mi è bastato visto che t’ho rappreso

Dimmi con chi credi di aver a che fare?
Il nostro treno parte dal mare
Pompa kilometri continuamente
Una botta potente dalla riviera di ponente
Sai bene che non ci stopperemo
Troppo veloce questo treno non conosce freno
Sali con noi, a sto giro rimani
A pianger su te stesso con la testa tra le mani

Uso congiuntivi per congiungere le parti
Ma che condizionale in prigione con tutti gli altri
Il mio imperativo è fottere con chiunque
Escluse le bisnonne reduci da delle purghe
Purché mi tengo il diritto di bilanciare
Per cui i miei sostantivi sostino dove so stare
Vietato sostare, dovrebbero cambiare in
Vietato romperci i coglioni, lasciateci stare!
E stare in biffighetò che faceva tua sorella
Era valido, come mai non è una stella?
Forse perché non conta cantare fare bene
Ma succhiare mari o mero le Vittorio Emanuele
A me piacerebbe un giorno in settimana appenderli
E tenderli da un fosso legati solo da un penderli
Speriamo che non termini! C’ho la cagatina
Ma non mi fregan più, io mi compro la regina

Oggi Luciano è sull’appello, rimo la situazione
Chiaro non in parte, impalo come Al Capone
Come quando a scuola spacco il muso al professore
Istruzione è superiore, c’hai la faccia da ricchione
Puzzi di montone non che io faccia il riccone
Ma t’attacco un alano sull’apparato di riproduzione
Tuo figlio sembra un film dell’orrore
In più non lo sopporto il tuo corso di pianoforte
Passo a far chitarra poi ti strozzo con le corde
E rime nelle corne, eh, la crew eretica
Antibiotico trash puro sbocco nella metrica
Vengo a farti visita e ti cago nella camera
Costa troppo lente per la gente che mi esamina
Piscio lamina sul tuo viso tipo lacrima
Trash come Pupo con una paralisi cranica
Bevo l’acqua santa solo a colpi di una tanica

Dimmi con chi credi di aver a che fare?
Il nostro treno parte dal mare
Pompa kilometri continuamente
Una botta potente dalla riviera di ponente
Sai bene che non ci stopperemo
Troppo veloce questo treno non conosce freno
Sali con noi, a sto giro rimani
A pianger su te stesso con la testa tra le mani

Eretici con gli atti, accacì più acqua santa
Son questi i fatti, con noi non fotti la fotta è tanta
Come crew alla ribalta che schiaffeggia vecchi simili
La puntina non salta quando suona i nostri birilli
Merda ne abbiamo a kili ho detto a de vagonate
Piccanti come il chili, calde come l’estate
Provate, ascoltate e non ve ne pentirete
Noi non vendiamo a rate, ma tutto gratis in rete

Ci siete? Comprendete,qual è la situazione?
Perché ci offenderete non presentandovi in stazione
C’è posto sul vagone, è già pronto il binario
Per la nostra spedizione senza un fisso itinerario
Fuori dall’ordinario, viaggia il nostro convoglio
Ma è sempre in orario, come le rime sul foglio
Viaggiamo con orgoglio anche se con poco cash
È vuoto il portafoglio ma lo stile è troppo fresh

Istantanea con il flash, scattate a sto sporco mondo
È sempre più tre tone il Titanic sta andando a fondo
Secondo per secondo acceleriamo aumenta il ritmo
A questo sporco mondo, uniamo il nostro col un istro
Come Cristo crocifissi coi ladroni sopra il Bogotá
Chi non ha visto, è tuo un pregiudizio se pensi e vomita
La nostra fotta indomita, fa da locomotiva
Tra la ressa si sgomita, per arrivare in cima

Per garantirsi prima, un posto in business class
Dove gustare ogni rima scritta da Janeosa e Jus
Spingiamo a tutto gas, per arrivar lontano
E come con il Goss il nostro stile modelliamo
Che dì a Roggy Luciano, a Jamarr Alex o Siena
Se quando preformiamo scorre l’adrenalina in vena
Stavolta ti sderena come roba da non crederci
Senti la terra tremare, arriva il treno degli eretici

Dimmi con chi credi di aver a che fare?
Il nostro treno parte dal mare
Pompa kilometri continuamente
Una botta potente dalla riviera di ponente
Sai bene che non ci stopperemo
Troppo veloce questo treno non conosce freno
Sali con noi, a sto giro rimani
A pianger su te stesso con la testa tra le mani

Questo Treno — Eretici ft. Alex E Roggy Luciano
inserito da Robbey

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook