13k+ testi hip hop italiani.

Storia di Massimo
FatFatCorFunk ft. KBC

♥ 1966

Il suo nome è Massimo, il suo cognome non lo rileva,
agisce in nome di gente come Ghandi e Mandela,
ogni sera tutela lei che è in pena, sola a cena, gli occhi in pena e ad ogni collega fotte una sega del cancro che la sdrena,
Massimo spiega ai regaz dei blocchi mega, che il vero matrimonio anche senza prete tra strada e biblioteca,
e che una donna non la misuri nel letto ma affianco al letto quando tiene il palmo stretto sul petto del figlioletto in coma da quasi un annetto
Massimo sà che il grilletto e il coltelletto esaltano ogni ragazzetto
ma un vecchio boss del ghetto gli disse che un vero boss è chi spiega ad un bimbetto che l'unica via d'uscita si chiama affetto, in petto,
vie rette, tipo lo spazzino che alle 8 dona alla moglie le violette raccolte alle 7, vie rette,
come il padre ex-scarcerato che al figlio rapper dice che non c'è vanto dietro un paio di manette,
Massimo soffre, riflette, di fronte a 'ste troiette sui diciassette che certe ragazzette imperfette dalle periferie più grebbe,
prenderebbero a schiaffi finchè non si coprono 7 su 7 faccia fighe e tette,
Massimo consiglia ai nuovi mc veri mc, ...,
e grazie a JD, Massimo salva alcolizzati portandoli da un JMB a un MPC.

L'umile uomo cerca un appiglio, guardando vecchie foto in un ripostiglio, e questo per ogni sbadiglio,
dell'uomo che si alza alle 5 a fatica per dar l'esempio al figlio.
Rit. X2

Massimo stà nei quartieri poveri, porta i giovani volontari ad aiutare gli anziani nei ricoveri,
stringe forte i malati mentali fatti come animali di medicinali senza i propri cari come ospiti,
tra ospedali e centri sociali c'è pure se non lo vedi, è Gesu, per i cristiani coi rosari nelle mani,
stai in silenzio, in mezzo senza parlare con l'occhio attento di un padre che guarda la figlia che stà crescendo,
Massimo stacca il bambino dal Nintendo e dice alla madre di farlo studiare anche se è basso lo stipendio,
Massimo è nato in un palazzo orrendo per questo sà che appena comprerà villa avrà un gusto stupendo.
Ama le donne sotto ogni aspetto, femminili pure con le parrucche per la chemio senza un capello.
Copre le seminude, ricorda a tutte che non solo le brutte hanno il cervello.
A scuola i prof non lo volevano neanche vedere, si metteva stanco a sedere, non era al banco il suo mestiere,
intanto le sere, infranto, faceva il cameriere insieme ad una ragazza madre d'affanno col figlio da mantenere,
zero vanto per le galere, ma c'era stato più volte perchè mai alla corte di un carabiniere,
mi chiede se centra la sorte per la morte di un pompiere mentre dalle fiamme salvava famiglie intere.

Sà che la normale evoluzione passa al testimone in nome dell'hip hop nazione, non è solo nozione, cazzone.
Questa è la storia di Massimo di cui sai solo il nome ma la sua lezione è rispetto, come il suo cognome.

L'umile uomo cerca un appiglio, guardando vecchie foto in un ripostiglio, e questo per ogni sbadiglio,
dell'uomo che si alza alle 5 a fatica per dar l'esempio al figlio.
Rit. X2

[Scusate ma alcune parole le ho modificate in base al testo perchè erano incomprensibili]
[underground99.wordpress.com]

Storia di Massimo — FatFatCorFunk ft. KBC
inserito da uND99

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook