13k+ testi hip hop italiani.

Articoli falsati
FOG PRISON ft. MOLE

♥ 1515

04. ARTICOLI FALSATI feat. Mole
Testo: Ide, Braka, Mole
Produzione: Pablo & Braka

IDE:

In prima pagina un uomo in giacca barba fatta
indica sulla carta a oriente hanno visto Satana
oggi il Papa da San Pietro parlerà alla gente
chiederà di avere fede e dare i soldi a chi non ha più niente
non lo stesso amore che ci salverà per sempre dal presente certo che no
la terra santa sanguina la carne qui da noi si inquina
e in copertina pappa genuina fabbricata alla Neslè cagherò
anche stamattina merda mista ad olio
con marlboro al gusto di petrolio spente nel bidé
il mondo puzza
e in certe notizie non si sente quanta merda fatiscente viene confusa
si usa e rende banconote cifre ignote
e gode il redattore con la faccia da coglione e un po’ d’astuzia
che situazione “essi vivono” domani
persone come schiavi hanno ubbidito a dei tiranni

RIT.

Venti milioni di truffati al superenalotto
cardinali stupratori contro leggi sull’aborto
scorie radioattive ed additivi a tavola dall’orto
un corpo morto estorto
quello che imparerò
testate di giornali tg regionali nazionali
articoli falsati notizie superficiali
inviati con scenografi e servizi preparati
potenti innominati
quello che non vedrò

BRAKA:

L’informazione si camuffa tra la verità e la falsità
seconda opzione art. 640 recidiva ad estorsione e truffa
un’altra busta piena di denaro in nero con la quale ci si abbuffa
per non riportare un fatto che accade davvero
nelle strade dentro le questure e in ogni sporco ministero
un altro uomo è al cimitero
ma senza un nome degno d’interesse è un corpo morto avvolto dal mistero
dovrei restare serio e credere a ste puttanate
i giornalisti stanno al falso come il grano alle testate
nelle manifestazioni ed elezioni manovrate
indici dati d’ascolto e proporzioni pilotate
questa è la settimana delle donne violentate
la scorsa degl’immigrati clandestini sbarcati a palate
è la moda delle notizie più sono redditizie più speculano sopra le menti deviate
RIT.

MOLE:

Ho la pessima abitudine di non avere filtri
di usare la mia voce da megafono per chi non vuol sentirli
confonderci è assai facile bastano due tette e le promesse degli strilli
le domande sono innocue più vuote le risposte
un tempo comandavan le parole mentre ora sono imposte
tg ligi come gigolò ai servigi
cronache litigi e pompini delle hostess
informami sul fatto quotidiano
ma è l’Italia del ruffiano e non quella di Saviano
se metto in dubbio ogni notizia
forse perché penso agli interessi che han viziato quella mano
qua voglio leggere e vedere e sentire la verità
altrimenti che senso ha
qua ci siamo scordati il potere che ha l’indipendenza… l’indipendenza

Articoli falsati — FOG PRISON ft. MOLE
inserito da fp

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook