13k+ testi hip hop italiani.

Soffrendo
FOG PRISON

♥ 875

12. SOFFRENDO
Testo: Braka
Produzione: Pablo & Braka

BRAKA:

Il nervosismo degenera e arreca danni permanenti
non cerco chi è che mi venera o segue i miei avvenimenti
il battito cardiaco accelera il disprezzo si rigenera
crescendo verso l’alto movimenti a mo’ di edera
predicatori fanno gli scrittori
dopo tre testi e sei versi si sentono degli autori
vogliono i diritti acquisendo i valori
senza passare tra bettole di locali palestre baretti e gestori
ho suonato dentro i peggio posti ed anche fuori
col mercurio a meno cinque in mezzo a quattro spettatori
con l’augurio per giorni migliori
scovando l’uscita dalla porta del tugurio di quelli peggiori
ho preso insulti per le maglie e taglie dei miei pantaloni
dai quattordici misure alla Gianni Fantoni
soffrendo in silenzio pagando le decisioni
e adesso mi ritrovo al centro di una strada che tu neanche sfiori

RIT.

Le mani tremano se le distendo
faglie sul cemento e crepe sotto i piedi ora si stanno aprendo
perdo l’equilibrio dondolando sto cadendo
mi vuoi per terra figlio di puttana ma ancora mi reggo
porta il tuo culo fuori da dove provengo
cammina sopra il ciglio della strada che sto percorrendo
e nel silenzio
china il tuo capo verso il basso più in basso
soffrendo

BRAKA:

Non ti devi distrarre
un infame lo trovi per strada e non dietro le sbarre
carrellate di stronzate ti rendono debole
e nel mio paese un debole è sempre colpevole
sono le regole non puoi cambiarle con le tue illusioni
non puoi cambiarle con i suoni ma a suon di milioni
condanne prive di ripercussioni
svaniscono tipo foglie di calabrese dentro i miei polmoni
indoor more fog nebbia fino agli irti colli
molli come ho visto fare a tanti qui in dieci anni questi polli
ne sono usciti fuori coi colli tirati
morti insieme ai loro nomi totalmente cancellati
ora sono tornati rivendicano i posti lasciati
nell’epoca in cui il rap lo facevamo da sfigati
ma questi spazi vuoti oggi sono occupati
da noi devoti che non ce ne siamo mai andati

RIT.

BRAKA:

L’intolleranza al dolore forgia il carattere
la sofferenza potenzia la forza e la coerenza per combattere
veterani da abbattere
eppure dovreste saperlo sono chiacchiere soltanto chiacchiere
ho continuato a sbattere più volte contro muri eretti
da sovrani indegni collocato tra i cadetti
schiavo a corte di futuri spettri
condannato a fare il servo sottomesso ai loro sfarzosi banchetti
ho anche affrontato i miei difetti
semplicemente ho ammesso di averli
scegliendo di tenerli stretti come figli prediletti
e non c’è più niente da prendere e rivendere ad etti
stavolta a testa bassa su percorsi maledetti
voglio vederli crepare patire pene e stare male al punto tale
nel quale saranno affetti dalle malattie allo stato terminale
oppure soltanto passare un breve attimo abitudinale
della vita mia attuale tremolio che sale
Braka sa quanto vale
credere in un’idea senza il sostegno morale
vivere in un’odissea infernale
privo di una barca su cui poter navigare

RIT.

Soffrendo — FOG PRISON
inserito da fp

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook