13k+ testi hip hop italiani.

nun chiagnere maje
Fuossera ft. Akey

♥ 3755

(Pasquale Sir Fernandez)



E l'anne scenne lente, t'accarezza 'o volto luntane r'a gente, e ti senti libera

nuda nel Cuore e Timida, lascianne 'o Viento 'e limite, voglje 'e 'na Storia senza

Spine

ma vire, sì l'Aria pulita 'a Matina, 'o Suonne cchiù bello che vivo, il Fuoco che

dentro dà Vita

schiarisce il Cielo e vedo Venere, la Dea che ti fa credere, capace pò e te stennere

pelle 'e Velluto, addore 'e Chanel, 'o Respiro che saglje e se ferma.

Inde all'uocchje 'a Luna Brillante 'e 'na Sera, raje Forza 'e 'nu Guerriero,

Ricchezza 'nd'a Miseria

Luce che abbaglia giornate Nere, Sensuale e Calma, Sapore overe, e resti immobbile

mentre 'nd'o Blu me connele quanne n'Abbraccio stute 'e Core, e 'na Lacrema fa male.

Massaggianne file r'Ore 'mpiette me scumpare, cantanne 'e 'na Cerase se stutate cù

'nu vase more

ormai sorridi e sò







Uuuuh... Uocchje comme a doje Stelle...



Uuuuh...che fanno quel che sei, Femmena bella...



Uuuuh ... e gocce 'ncoppe 'a Pelle... e vai mò...



Uuuuh ... Nun chiagnere maje...



(Pepp J One)


Lacreme 'e Gioia sò Perle rare 'ncoppe 'e guance, e se piangi per Rabbia nun è che

manke 'o Curaggio

'o Sfogo è 'nu Miraggio 'nmieze a 'nu Deserto 'e Sabbia, e pruove Liberazione quanne

truove 'o Perdono, però

hadda stà poco 'o Viso 'nfuse 'e Tristezza, 'nte chiagnere 'ncuolle, cà 'nmieze 'a

folla ce stà Carezza

'na mano Amica te protegge, regge all'Indifferenza r'a gente, e no comme a n'Oggetto

cà nun vale niente.

Aggia spezzà chi nun ce vò cuntente, no c'a Violenza, ma cù st'Ammore cà spire

all'Eterno

cù ttè è diverso, sò sempe stato me stesso, e Respire si Rire, m'ammankè 'o ciate sì

manca Alleria

me piace assaje 'a sana Malincunia, quanne rice staje luntane e parl 'a Gelusia.

Picciò nun chiagnere maje, hadda essere accusì, pure sì rimane 'nc'avessama cchiù capì...







Uuuuh... Uocchje comme a doje Stelle...



Uuuuh... che fanno quel che sei, Femmena bella...



Uuuuh... e gocce 'ncoppe 'a Pelle... e vai mò...



Uuuuh... Nun chiagnere maje...



('O Iank)



Mank'j' m'ammerete 'na Lacrema toje, sulo Dio 'o sape arò stà scritte 'o nomme

tuoje...

int'e cose soje, arape l'uocchje e rire, è 'o meglje cà saje rà, stà faccia storte

accirele, è bbone p'a Pietà

Fraggilità, nuje sapimme addò stà, quindi sapimme bbuone arò nun hamma je a tuccà.

Quande chiagne tu chiagne pure j', e non è una Conseguenza, è solo il Frutto di

un'Essenza...

cchiù forte 'e qualsiasi Scienza, e l'ho capito quando hai ucciso tutti e tutte,

l'esperienze belle e quelle brutte

he ccise pure 'e Fantasme r'o Passato, quelli che da sempre hanno tutto il Mondo

incatenato.

E se mi sento un Re è grazie a una Regina cà me regne ll'Anema cù 'na Carezza senza

Spine...

speranne cà stì Pparole song' all'altezza 'e n'Emozione senza prezzo cà cumbatte

l'Incoscienza c'a Saggezza...






Uuuuh... Uocchje comme a doje Stelle...



Uuuuh... che fanno quel che sei, Femmena bella...



Uuuuh... e gocce 'ncoppe 'a Pelle... e vai mò...



Uuuuh... Nun chiagnere maje...

nun chiagnere maje — Fuossera ft. Akey
inserito da Filippo di Borbone

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook