13k+ testi hip hop italiani.

Voglia E Vulà
Fuossera

♥ 2471

Rit. x2
VOglia di volare e toccare il cielo con le mani/ per la libertà e per chi la vede lontano

[Pepp J One]
Dipingendo immagini tra tiri di sigarette e pagine Sono più pesante di ieri/ Rap per mestiere Mi accascio e qua giù vedo angeli che non stanno più in cielo/ Cancelli e cenere tra "ora" e "c'era una volta" Gente che credeva/ I peggiori e lo Stato insieme fanno eserciti, esercitando carriera/ Un solo braccio che non ci abbraccia e ci stende sul letto dei problemi/ Ventenne si vende e la vende a chi diede l'anima al vento Lascia Perdere/ Ave Maria! Una mano posa la pistola nel cassetto

['O Iank]
Prendendo l'aria, sportelli aperti Spegnendo i fari, coltelli in petto/ Onore falso, cosce strette Soffia il vento Un altro nome sul registro degli assenti Guardando il mondo da dietro alla pistola Scorre il cancello, baci a terra/ E non è un caso che le case sono più vuote delle celle/ E non è il caso che è troppa la roba che entra nelle celle/ Impennando in mezzo al mercato, senza bisogno delle ali Cercando sogni velati dietro la luce delle stelle

Rit. x4

[Pepp J One]
Il pari e il disperi per il denaro Chi spara accumula, chi para cade/ La legge del mondo è il contrario Ragazzi depressi spezano le ali/ In una città che non ti dà niente, sbatti con i denti e sento dentro di toccare il cielo con le mani/ Per il dramma delle madri alziamo gli occhi in alto Forza e sconforto, sei duro o sei morto/ Cresci in fretta o dormi per sempre tra la folla, con il fiato sul collo vogliono vedere che crolli/ Anche se a terra non molli La pazienza porta orgoglio

[Sir Fernandez]
Si è visto il blocco dell'artista in mezzo al blocco di cemento Gente poeta tra gli stenti urla la rabbia di chi sente/ Sentimento e mente labili, vulnerabili con il cuore instabile Insoddisfatti perchè chiusi e statici/ Stabilimenti, stabile la rabbia addosso rapidamente fragile Strappi i sogni/ E suona infame e lento, combatti e nel frattempo ti fissi e stringi i denti Non cadi toccando il cielo con le mani

Rit. x4

['O Iank]
Sputando la vita dai bronchi Anime segate nel tronco Cadono i rami, la fine più infame Uno sciame di pensieri ti assale/ Metti i piedi per terra e tocca il cielo con le mani Fuossera: oggi non è come ieri, il peggio viene domani/ Cariche di veleno, le note nelle vene Chi crede a Dio per salire Chi non vuole capire per non patire/ le pene per la pena, nemmeno per la fede Se non si apre non si vede Si corre per la gloria Il credo a memoria per la storia

[Sir Fernandez]
Ancora crede, occhi aperti nelle sere Manici a pompa sotto a selle nere, si sente firto e tocca il cielo/ Ma le mani sporche di domani, con il cuore che cade, una vita non vale Davanti non è chiara, non rimedia Il futuro ora è raro/ E' sale su ferite mai chiuse Ragazzi nervosi vanno avanti buttando a terra porte socchiuse/ Ora muori o ti alzi? Bagnata di fango un orma nel sangue di chi lavora ed è stanco di una vita vuota

Rit. x4

Voglia E Vulà — Fuossera
inserito da MC BoB

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook