13k+ testi hip hop italiani.

Siccome pioveva
Ghemon

♥ 5381

Sono sveglio,
con in testa le stesse domande con cui sono andato a dormire
gli stessi punti luce, stesse ombre
gli stessi angoli diedri, tetri,
gocce che cadono
sono pensieri
che provo a incastrare
giù a velocità surreale
come mattoni del Tetris

e quindi questo è il mio umore piovàno
nè bene nè male,
imperfetto, umano,vago,
come bozzetti
di Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo,
friggo,
accendino sotto il cucchiaio
sottocutaneo
dritto
fino a rendere vano anche lo sforzo di alzarmi da questo divano
non ho niente da parte (a parte i vostri "bravo")
l'idea accarezza l'acciaio
un colpo, due colpi,
vado, vengo
pensiero stupendo, dico ridendo
Patty Pravo
nella mia testa c'è un circolo di bridge
e giocano a Baccarat
c'è un uomo adulto che uguale sputato a Ridge
sapessi che mascella ha!
Fuma tipo ciminiera
guarda il croupier ha
un pezzo di criniera
che gli copre un occhio
e spunta dalla visiera
e cela il riporto
sguardo storto, espressione sincera
di chi ha avuto molto ed è caduto in miseria
Inter di Corso, Inter di Herrera

Ma il loro obbiettivo sai qual'è?
è quello di isolarmi,
sai perchè?
Perchè è giusto così,
e sono quasi d'accordo,
purchè non mi lasci dei segni sul corpo,
problema spinoso e di lungo corso
in realtà sono vivo, in realtà sono morto,
si aspettano il rapper, ma ho smesso di esserlo
l'anno scorso,
sono una persona con delle idee,
pensa che cosa insopportabile
tra il genio e il cretino il confine è labile,
il secondo giudica , il primo è esecrabile
cioè il cretino punta il dito
e il genio viene punito, il crimine perfetto,
il delitto pulito, niente di più facile
messo agli atti, timbrato e spedito

dice,
"il rap intellettuale, la faccia giusta,
i media a favore"
il paese sta alla flat line culturale
e certo ciarpame mi stomaca
solo all'odore
dice
"ma sei noioso"
"sei nervoso?" "sei sei piedi sotto
sotto un cipresso" "sei scontroso...
cazzo stai qua!"
ma anche no,
Antonello Piroso
parlo per metafore
perchè prima parlo per me,
se parlassi potabile dentro ai miei testi
cestineresti subito l'mp3
scrivi cose così leggere,
che potrei impiccarle col filo del mouse
al tavolo con il mio piccolo diavolo
Roberto Benigni, Walter Matthau

il testo impegnato è tornato
e il superuomo è superato
una volta oggetto di culto,
ora sostituito dal rapper adulto
sperando, sparendo,
scavando, schiarendo,
Arbore, Marenco
Walter Chiari, Luigi Tenco

fuori piove ne ho le prove,
il lampo arriva prima del suono,
modello nuovo
Bianca Balti, Eva Riccobono

Siccome pioveva — Ghemon

Inserito da Mal Essere

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook