13k+ testi hip hop italiani.

Senza mani
Hegokid

♥ 1069

Rit:So che farò altri mille errori ma voi fate i bravi tutti i casini in cui mi trovo me li sono cercati seguo un sorriso e sto spingendo forte sui pedale e adesso guarda mamma vado senza mani

Temo che sia passato già il mio periodo più bello per questo sta canzone inizia con il ritornello tornassi indietro non prenderei me stesso ad esempio avrei fatto di più e forse avrei fatto di meglio vivo in un cruciverba riempio i miei giorni di parole per dare una soluzione a questa merda e quante volte ho detto che smetto con tono sicuro e poi nella mia macchina c’è sempre la puzza di fumo bloccato al punto di partenza ed elemosino a chi mi sta accanto ancora qualche mese di pazienza al lavoro sempre in ritardo ma voi mantenuto magari se avessi potuto fare il mantenuto ..E so che sono stupido ad esporre i miei problemi come chi rovescia in pubblico le tasche dei suoi denim e chi è che mi para il culo sto con le spalle al muro se mi strappassi i vestiti sarei messo meno a nudo

Rit

I miei amici sanno che ho il morale giù da un botto e me ne fotto di mettere in tinta i lacci col giubbotto da un po’ tento di abbinare il cuore e la mente ho tanti pregi ma i difetti li ingrandite con la lente non vi va mai bene niente non posso scegliere la mia strada che esclamate: chi ti ha dato la patente? Ma qui va al contrario della scuola guida e devi prima far vedere chi sei nella pratica poi viene la teoria Non conta come quando solo dove arrivi e ora mi sento un fotografo derubato senza obiettivi come vuoi che la metta sono confuso e per pensare a mente lucida non basta rasarsi a lametta nella testa c’è traffico le pare non le fermi entrano tutte per semafori ho degli occhi verdi diventan rossi se piango ma poi chi mi consola frà la vita è una sola frà la vita è una sola

Rit

O sogno o dormo non riesco a far le due cose assieme le abitudini che ho preso fan solo il bene dell’enel notti intere con le luce accese quanto è dura stare al mondo e te ne rendi conto con le spese a fine mese qui tocca stringere i denti e la cinghia guarda quel che ci circonda la felicità dura un batter di ciglia ognuno ha un trascorso da cancellare una storia da raccontare una battaglia da affrontare. Chi lotta contro una legge chi contra una malattia chi cerca l’amore eterno chi una botta e via io sono uno di quegli che sbaglia ma non si pente la musica è rimasta per me l’unica confidente non datemi corda che la bolletta già mi impicca per evadere non basta andar fuori città in picca son fiero di sentirmi dire ancora quando cresci ma ho imparato a tener sempre gli occhi aperti come i pesci

Rit

Senza mani — Hegokid

Inserito da Veronica Multari

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook