13k+ testi hip hop italiani.

Picasso
Hi Fi ft. Tony Fine, Tecà

♥ 1201

Un piano Fender che si accorda su di un basso,
il tocco magico di un tasto allunga il passo,
gli hi-hat che perdono il quantize sono il sorpasso,
ora che il quadro è più chiaro dimmi: do you like Picasso?

Eh si, siamo note sparpagliate in un cassetto,
i cappuccetti rossi persi dentro al tuo boschetto,
gli amici giusti che organizzano un banchetto…
quelli che non cantano se non lo fanno in dialetto!
Eh si, diceva David: “non chiedeteci pareri,
gente come noi cambia opinioni e mestieri”
perciò non considerateci né alfieri né pionieri
visto che le tasche vuote non acquistano poteri.
Eh si, tempo fa in molti pensavamo ad una svolta,
ma giunti alla raccolta ogni illusione si è sciolta,
così il popolo in rivolta ha dato fuoco in una volta
a chi gestiva la tribù pensando di esser gente colta.
Ora: dividi chi fa cose sue da chi le copia alle tue,
ottieni che l'asinello non c'entra un cazzo col bue
che l'Himalaya è diverso dal K2
così come Giotto e la sua pittura dal Cimabue.
Capiamoci: Tony Fine resta un tuo amico ma le strade ci dividono,
in molti dicono che non siamo all'unisono,
Ok! Tu prendi nota perchè ti auguro fortuna
ma ad ogni passo falso ricorda: sarò in tribuna!

Rit.

Un piano Fender che si accorda su di un basso (HI FI!)
il tocco magico di un tasto allunga il passo (HI FI!)
gli hi-hat che perdono il quantize sono in sorpasso (HI FI!)
ora che il quadro è più chiaro dimmi: do you like Picasso? (HI FI!)

Tu lu sà che so samp’ je, lu munn’ cagna e je diche scì,
p' sti quatt cumbagne c’ maje… Tony Fine!

Adesso credici eravamo in più di 15 apulici a ballare nelle stalle
poi un pò di polvere di stelle sulla pelle
ha cambiato una storia che sembrava a lieto fine
tutti in fila su un vinile
carta, penna e rime senza mai capire
ma adesso siamo qua
pochi resti di quei testi e 15 dispersi
diversi negli aspetti e immersi in troppi passi falsi
assi 4 persi a poker
una mano vinta da kboard che fa da playmaker
alla faccia di chi non ha mai fatto gioco di squadra
ma riempire il suo tascone la sola regola vincente
risultato: un perdente pretendente un trono assente
ma evidentemente ciò non rende
e adesso io ci sto dentro e tu fuori
wagliò mo controllati i valori.

Non importa quel che c'è ma quel che manca
e se manca manca da tanto, troppo tempo
spesso a stento, non ti sento, non ti sento più
in questa tavola per me non sei più il mitico re artù
eravate troppi tanti, dicevano gli stolti
a dividere sempre gli stessi soldi
contanti mai visti così distanti pensa
ne avevo così tanti che non li contavo mai
nella tua mente, nelle mie tasche solamente niente
chi va in quel sistema per cambiare perde!
terribilmente mente a se stesso e alla gente
ma la gente infondo poi chi è se non vuol essere che te
te che stai là dentro, in quella scatola che è il centro
ogni cambiamento di ogni movimento mento
se non dico che vorrei essere io il divo, il dio
in dvd il video mio, solo al pari di quel grande Pio
chiedi a Tony che sta qua
stesso destino, pooglia tribe è il vino
pooglia tribe e qualche ... spino!
con la pila che va revoluzio nata
in questo caso data
più di 15 mc's apulici rimangono i metodici custodi di ciddì
stoc' bbun sckitt jì e l'amic' mì!

Rit.

Picasso — Hi Fi ft. Tony Fine, Tecà

Inserito da keepitterron

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook