13k+ testi hip hop italiani.

Prologo
Jimmy

♥ 637

Figlio illegittimo del jazz, il nome è Jig-Jimmy/fanculo la fama voglio i dindi come Kingpin/per la grana insisto, e capisco, ho dei limiti/registro, e vanto troppi featuring nel disco/non canto di armi, mi ci gioco i risparmi/18 anni e il rap non basterà a sfamarmi/eh già, che è stata questa musica a salvarmi/la riempio di sporchi, c’ha panni sporchi da lavarmi/questa è l’Italia, Mastroianni e Briatore/non più drammi in bianco e nero se il dolore fa colore/in TV, e la vita è sacra, un valore/1000 bimbi in Iraq contano meno di un embrione!/ma qua, è la superficie ciò che importa/e ogni calciatore fa più tiri di coca che tiri in porta/e non è strano, si va a pretesti ed arresti/ pe’na canna, intrecci canestri a s.Patrignano/c’ho testi alla mano, lancio accuse, non sassi/ ti schianto il woofer, spingo il mio nome sui palazzi/stupro le Muse, creo canali come a Corinto/mi prendo Roma come i Lanzi di Carlo V/seguo l’istinto, ma il beat non dà salario/nel mio clique, ho più Ragazzini del vocabolario/eh si che il mio debutto non sarà una tantum/con tutti i feat che ho fatto, ci riempi un altro album/e no, non sniffo neve c’ho un flow troppo greve/sono immaturo, vivo nel futuro come Nathan Never/scendi nel mio Sottosuolo sin dall’intro/io amo il mio Paese, ma mi sta sul cazzo l’inno!

Prologo — Jimmy
inserito da LZ

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook