13k+ testi hip hop italiani.

Amélie
Kaizer

♥ 1337

o la amavo come niente, come niente ho mai amato,
Amélie era lì, a me lì piaceva tanto, nel suo mondo fatato.
Io non la capivo, no, ero troppo umano,
ed un essere umano per essere umano deve essere almeno un po' strano.
Amélie giocava a fare la brava ragazza e la donna di casa,
ma era una bimba nel corpo di un angelo stanco caduto per strada.
Amélie era lì, io la presi in braccio e le diedi un sogno in mano,
un pezzo di cuore, un pezzo di carta, e un pezzo suonato col piano.
Lei mi diede in cambio tutto, e non mi è rimasto niente,
ho speso tutto quando mi sentivo un buono a niente.
Se fosse qui, Amélie, mi direbbe di non pensarci,
che pensare fa male e pensare di non pensarci aiuta a distrarci.
Amélie amava viaggiare, conoscere ogni persona,
era timida solo con le persone che già conosceva di persona.
Ma lei volle andare via, e se il mio rimorso ancora suona
è perché ebbi troppa paura di sfreddare la poltrona.

Amélie era lì, e adesso non c'è più.
Amélie era lì, ma adesso non c'è più.
Amélie era lì, e adesso non c'è più.
Amélie ora è qui, ma è solo un déjà vu.

Dove sei?

Dove sei Amélie? Ti ho cercata in ogni posto,
ti ho cercata ad ogni costo, ma non ti trovo se non in un sogno.
Farei vedere la tua foto ad ogni passante,
ma ogni volta che la vedo mi rinnamoro all'istante.
Davvero sei partita? Davvero te ne sei andata?
Amélie, non dirmi sì, o morirò seduta stante.
Seduta stavi a fare foto e bolle di sapone,
ma ora non sei qui, resta l'eco del tuo nome.
Lo grido per le strade di Paris,
lo grido al Mondo ma lui insiste a dirmi che non ti ha vista passare lì.
Sto diventando pazzo senza te,
ancora più di quanto lo ero già insieme a te.
Amélie, amavi viaggiare, per terra, aria e mare,
eri timida solo con me, mi facevi sentire speciale.
Ma sei voluta andare via, e se ora ti dedico queste parole
è perché ebbi troppa paura di aggiustarti male il cuore.

Amélie eri lì, e ora non ci sei più.
Amélie eri lì, ma ora non ci sei più.
Amélie eri lì, e ora non ci sei più.
Ora ti ritrovo qui, ma sei un déjà vu.

Amélie — Kaizer

Inserito da Matteo Pannunzio

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook