13k+ testi hip hop italiani.

Ghetto Music
KBC & FatFat

♥ 1321

Ghetto Music

(KBC)
Dalle Popolari, alle residenziali
in piazza - affari
parton in Via Assab i miei cari,
terroni nei palazzini
i nonni, i genitori, poi in Via Marconi
cresciuto tra piani alti e pochi ascensori.
Bella Massi, dopo i cazzi tra i palazzi in Via D'apulia
- ci abbracciamo, cresciuti mai piano
per ste zone di degrado.
Puglia a Milano, da bambino coi soci lanciavo
tra i balconi i giochi poi distrutti caduti dal piano.
Il nonno e paolo, nei blocchi di Famagosta
è andata storta, per voi sogno ogni giorno una casa vostra
con gli anni meno piani più metri quadri,
coi miei bagagli culturali avevo più sgami dei miei coetanei.
Fanculo Peter Pan, i bimbi qua in velocità
crescon nella mediocrità digiuni senza Ramadan.
I loro papà, lavoran - tutti per uno - stipendio
uno per tutti - non c'entra mica Dartagnan,
le mamme non san chi è KRS-One
Ma dicono alle figlie di imparare
per un posto serio in società.
Ma - se in cuffia avevo The Next Diffusion
pompavo "il Meglio dal Peggio" e mi - sentivo qualcuno!


Due poeti al microfono
da una Bic a una Mont Blanc
da un foglio a un palmare pregiato
noi reali nello stereo tu reale - stereo-tipato

(Fatfat)
Tipi appoggiati a una ringhiera hanno in testa street dreams
ascoltan rap del Queens per imparar dai kings
D'alessio e Prince ascoltan le fidanzate
mentre in jeans e bomber dei Redskins i tipi sognan posate dorate,
piatti in ottone e bevande pregiate
da far sgorgar tra risate in un calice largo
che vedi solo a Messa mentre preghi perche' tuo padre
non meni piu' tua madre quando torna dal bar pieno d'alcool
ghetto girl so che vuoi andartene dal palazzo alto
tu sogni altro: il parto come varco,
villa con parco come letargo
e stringere con vanto il figlio che profuma di borotalco
nel fango palleggia il Tango di un giovane che allo spaccio
preferisce il sogno di diventare il nuovo Baggio
con su la maglia bianconera sognando provini nella primavera
per portar via dai blocchi suo padre che Ë in carrozzina che prega
mentre tra note di Miles Davis annega aspettando la tegua
e intanto piango su un'altra fotografia
riposa in pace Giuseppe Ë solo per te 'sta poesia

Due poeti al microfono
da una Bic a una Mont Blanc
da un foglio a un palmare pregiato
noi reali nello stereo tu reale - stereo-tipato


6:15 e lungo la mia via alla fermata della corriera
una barriera di donne non in carriera tace
non Ë il freddo a zittirle ma il pensiero di far per sempre
la donna delle pulizie in casa dei ricchi non gli da pace
sognan D&G e Versace, brillanti sulle facce,
carne alla brace e Moet & Chandon nelle borracce
e il massimo che rubano Ë un cioccolatino al bar del rione
per darlo al figlio la sera ed avere in cambio un bacione

(KBC)
Sognavo Skillz da MC in cameretta
notturno come Heltah Skelth
la gente che ti rispetta,
zero etichetta, sta merda non ha prezzo pure se si disprezza.
Ho talento, disseta come in deserto acqua fresca.
Da una cassetta con solite dieci tracce,
a solide casse di latte, coi dischi per farmi grande.
Cassina - Milano - Harlem
dal Bronx a tutto l'atlante!
HIP HOP seconda madre, io come Edipo sono L'amante!

Ghetto Music — KBC & FatFat
inserito da

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook