13k+ testi hip hop italiani.

Nel mio mondo
Kento

♥ 1348

Il mio mondo non coniuga al passato
È un presente alternativo a ciò che ci è stato dato
Hai presente uno sliding doors della mente
Dove in Cile il presidente è ancora Allende?
Nel mio mondo niente santi né profeti
Non più analfabeti, e meno imprenditori che poeti.
Nel mio mondo niente colpi alla schiena
Nel mio mondo John Belushi ha smesso di farsi in vena
E ogni giorno io lavoro e fatico a restare sveglio pure nel mio mondo…
Però mi pagano un po’ meglio.
E la rivoluzione è viva
Perché Guevara non è stato assassinato in Bolivia
Nel mio mondo un governo è diverso da una banca
Ilsa resta insieme a Rick a Casablanca.
E pure nel mio mondo la mia donna è la mia vita
Pure lì la amo ma lì non l’ho tradita.

Rit. E se il tuo mondo non è questo
No, il mio mondo non è questo
Dobbiamo costruirlo perché un giorno sia diverso
E se vuoi che sia diverso
Sì, voglio che sia diverso
Inizia a costruirlo cominciando da te stesso.

Nel mio mondo meno cocktail e più dancehall
Molti più circhi ma niente pagliacci in Parlamento
E un giovane anche a Reggio potrà farsi un suo futuro
Nel mio mondo Anakin sconfigge il lato oscuro.
Nel mio mondo l’arte è elementare
E il futuro non cancella la cultura popolare
Né lavoro straordinario né contratti da precario
Niente celtiche in curva e niente sbirri allo stadio
E la pietra scartata è diventata pietra d’angolo
La pietra miliare non è quella dello scandalo
Là nel mio mondo ho la pietra filosofale
E vedo lapidi ma non ho nemici da lapidare.
In questo mondo ho fatto un sogno come Martin Luther King
Ma serve un secolo, un miracolo o l’oracolo dei Ching
Intanto è un incubo da vivere e lo scrive Stephen King
Ma è un mattone del mio mondo ogni pugno su ‘sto ring.

Rit

Il mio mondo è un foglio bianco che ho da scrivere
Ho mille aspetti e concetti messi in rima che ho da incidere
Certo non sempre ride, ma ha immagini vivide
E mille riflessi con cui potersi esprimere
Oltre ogni limite, puntando all’infinito
Pure se io stesso guardo troppo spesso il dito
Meno boyband, più reggae e rap
Più Pasolini, meno Platinette
E voglio più domeniche senza preti e prediche
Né tonache né monache di religioni isteriche
Se la capisci è Natural Mystic
C’è meno fede in Santa Sede che in ‘sti dischi
Ma nel mio mondo non c’è Papa, Imam o Ayatollah
Che imponga come un dogma la spiritualità
E se mio diventa nostro ‘sto mondo è una società
Io non mi fermo, it’s my world and I won’t stop.

Nel mio mondo — Kento
inserito da

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook