13k+ testi hip hop italiani.

Poeta laureato
Kento

♥ 1144

Metto il sangue del mio mostro nell’inchiostro quando scrivo
Se l’Hip Hop è morto porto il virus di Resident Evil
Lirico sovversivo comprimo le barre in bare
Senti il funk quando sale, suona punch lineare
Ma sul nastro di Moebius m’annebbio e consumo suole
Le parole fanno lettere, le lettere parole
Porto immagini dai margini, un collage di ma, di se
‘sta città di Dio la ritraggo io chiamami Buscapè
one-two check, 15 anni di jam
“on the microphone you know that I’m one of the best yet”
E no, non mi autocelebro, resta che in testa ho Cerbero
Idee che se potessero forse mi ucciderebbero
Spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato
Con l’arte e con la boria di un poeta laureato
E una zingara m’ha detto che sul palmo ho la Calabria
Posso stringerla nel pugno e stritolare chi la infanga
Oppure usarla, trasformando questa vibra in rabbia
Aprendo quella mano darla in faccia a tutta Italia
Faccio un quadro astratto con un foglio A4, chiamami Picasso
E stai con me se sai tenere il passo.
Se scrivo come Kafka, più scuro della nafta
Rileggo il mio alfabeto indietro dall’omega all’alfa
Su arpeggi e sette note più viaggi del pejote
Se Kento ha le strofe you can’t stop the prophet.
Il rap, Bobby Fisher niente strisce, terzo dito
Rappresento pace e amore… mi contraddico
E benedico ma sul beat ci pisto
Tanto forte che pure De Piscopo bestemmia Cristo.
Sono un polemico, rhyme animal, non mi basta il pareggio
Rappresento Reggio e strappo il contratto in major.
Amico ma non vostro, chiamatemi mostro
Scrittura automatica ho Notorious nell’inchiostro.
Un impatto di realtà che non lascia niente indenne
È una gita al World Trade Center il 12 settembre.
Continuo labor limae, la ricerca del sublime
Linee sopra rime fitte su righe in un moleskine
Sono frazioni di filosofia politica
Se ho i mezzi ed anche il fine che li giustifica.
Fuori dal gruppo come John Frusciante,
Voce di gigante che grida “adelante”
Kalafro Sound Posse Massive
Porta il dramma nel tuo karma se sta sotto al pentagramma come i bassi
In anticipo sui tempi, chi mi segue su ‘sti ritmi
dice “yes you can” prima che domandi “can I kick it?”
K come karma,
E-ncefalogramma, N-esimo capitolo e palco che si infiamma
T segna il totale di concetti e prospettive
O se vedo oltre alle opinioni soggettive
Faccio 26 lettere le tessere di un puzzle
Se cerchi un risultato non puoi metterle a caso
Creo il panico se carico concetti a grosso calibro
In ogni dancehall canto “war inna Babylon”
E il rispetto per lo stato mi va stretto
Voglio accendermi una canna con la fiamma sul berretto.
E quando accendo il video e vedo Silvio sorridente
Vorrei fottergli la testa solo per venirgli in mente.
Soggetto più discusso se sputo flusso sul micro
Più abbondante di una tipa al secondo giorno di ciclo
Fanculo il ritornello se rimo non mi resisti
Pensavi a un sixteen, invece ho giù chiuso un sixty.
‘Ste sessanta barre a rifarle ti serve il fiato, più testi e supponenza da poeta laureato.

Poeta laureato — Kento
inserito da

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook