13k+ testi hip hop italiani.

Sirene di città
Korge

♥ 641

Esco presto da casa senza prendere l'ombrello
Piove così forte mi si bagna il cervello
Ogni pozzanghera in sta città mi sembra un lago
Mi ci specchio dentro e vedo quanto sono cambiato

Vado con la testa bassa lungo questo sentiero
Le pozzanghere per terra rispecchiano il mio cielo
Perso nei miei pensieri non son più quello di prima
Ora posso guardare in su anche con la testa china

Per essere me stesso devo andare a piedi scalzi
Per lasciare una traccia che non sia quella degli altri
Cerco di respirare e non mi basta uno spiraglio
Come per non affogare non basta un boccaglio

Vado a fondo in questa vita e rischio di affogare
È dura stare a galla dentro a questo mare
Mi fermo e penso che sia meglio vivere qua
Tra acqua, asfalto e sirene di città

RIT:
Per una volta che mi sento bene
Per ogni volta che non mi conviene
Cerco il mio spazio in libertà
Libero da queste sirene di città (x2)

Non so ancora la mia vita su che cosa si basa
Mi sento uno sfollato in cerca di una casa
La testa invasa da ricordi e pensieri
Muoio giorno dopo giorno se vivo pensando a ieri

Vivo questa vita tanto so che poi scompaio
Tu sei la sirena io sono il marinaio
Mi porti giù con il tuo canto soave
Per te avevo abbandonato persino la mia nave

Io perdo la testa tu sei la mia mantide
Mi lascio affogare perché credo in Atlantide
Credevo a questa storia come la storia infinita
Ma l'età delle leggende è bella che finita

Tu divina bellezza eri la mia musa
Ma nonostante tutto non mi hai ancora chiesto scusa
Penso a te, forse è meglio scappare via da qua
Da acqua, asfalto e sirene di città

RIT:
Per una volta che mi sento bene
Per ogni volta che non mi conviene
Cerco il mio spazio in libertà
Libero da queste sirene di città (x2)

Dimmi come si fa
Ad andar via di qua
Non sei la mia realtà
Nuove strade, nuove storie
Nuove rotte, nuove glorie
Senza ma, senza se
Solamente senza di te

Un giorno mi vedrai e capirai che avevi torto
Quel giorno mi hai lasciato ferito ma non morto
Ormai il tempo è passato, io non ci soffro più
Sei tu che soffri se vedi il mio nome sulla tua tv

Sembravi dolce una sirena innamorata
Ero dentro a un sogno ma tu ti sei svegliata
Sei cambiata non eri più quella di prima
Già.. Mai giudicare un libro dalla copertina, ma

Eri la mia luce eri il mio sole
Ma tra me e te soltanto mille parole
Ti dedicai tutto il mio gran cuore
Ora ti dedico tutto il mio rancore

E anche se questa storia è andata storta
Io proseguo dritto lungo la mia rotta
Soltanto io posso sapere quanto male fa
Non voglio più avere a che fare con sirene di città

RIT:
Per una volta che mi sento bene
Per ogni volta che non mi conviene
Cerco il mio spazio in libertà
Libero da queste sirene di città (x2)

Sirene di città — Korge

Inserito da Francesco Cacicia

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook