13k+ testi hip hop italiani.

Ricordi Pt.II
Lamento

♥ 683

la mia vita? c'è poco da dire
ho subito tanto e non ho mai fatto niente di buono
adesso? adesso me la cavo
ho imparato a difendermi
ogni tanto faccio qualche soldo
ma non è mai abbastanza
ascolta

dammi una penna e un altro foglio zio che adesso ti racconto
mettiti a sedere allungami una sizza e sono pronto "ok"
iniziamo dal lontano 99 quando stavo alle medie
dove c'erano 10 alunni ma 9 sedie
ero la pecora nera venivo escluso dal gruppo
domandavo posso anchio? "no" vali meno di uno sputo
mi sono odiato cosi a lungo che nemmeno lo ricordo
in otto anni di scuola non mi è rimasto un ricordo
e tornavo a casa in lacrime gonfio pieno di lividi
la notte non dormivo la mattina avevo i brividi
braccia conserte sul banco mi isolavo dal mondo
il mio posto non è qui ripetevo ogni secondo
e mi sentivo diverso perso in quel corridoio
e ho sofferto in passato "si" come faccia di cuoo
ma grazia al cielo ora ho una corazza che mi protegge
e adesso sono solo fiero di distinguermi dal gregge

come un arcobaleno ne ho viste di tutti i colori
e come un arcobaleno sono uscito raramente
ma come un arcobaleno alla fine è uscito il sole
e come un arcobaleno finalmente ho visto la luce
x2

con una penna e un pò di fantasia scoprii il mio vero dono
ho deluso sempre tutti "lo so" vi chiedo perdono
a partire dai miei sai proseguendo poi con gli amici
per finire con l'amore dolore lacrime e cicatrici
se a scuola ho fatto poco al lavoro ancora meno "ora"
farei pure di meno perchè in fondo sono scemo
mai stato motivato e in più sono pure insicuro
cannato 4 volte poi adios e vaffanculo
tornando indietro non so "sai" forse darei almeno il minimo
caso clinico in amore fino a diventare cinico
ho freddo alle ossa ma non dipende dal tempo "no"
infelice di sta vita una matita diede vita a lamento
e col tempo ottenni un briciolo di stima
i primi pezzi poi il disco il mio nome sulla locandina
e ora metto a tacere anche le bocche piu grandi
e ora mando a fanculo anche quelli piu grandi "fanculooo!"

"ritornello"

sono frammenti di ricordi momenti interminabili
ero solo un bambino e questo resta il mio alibi
non c'è n'era bisogno e voi tutti siete colpevoli
finti pebenisti duri che giocate con i più deboli
ho stretto forte denti e pugni e poi mi sono fatto forza
nella morsa del ragno dovetti uscire di corsa
william svegliati è tempo di reagire e rispondere
lo so ma no non voglio farlo tu mi vuoi confondere
da angelo che ero sono diventato un diavolo
sporcandomi le mani dando fuoco ad ogni ostacolo
e adesso sono quello che sono niente di piu
poco di buono molto marcio e ne fai parte pure tu
tu che hai lasciato che diventassi come loro
avido bugiardo disposto a uccidere per poco oro
c'èst la vie so che qui non si può piu tornare indietro
e fragile vado in mille pezzi come il vetro

"ritornello"


Ricordi Pt.II — Lamento
inserito da lamento

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook