13k+ testi hip hop italiani.

SACRIFICIO
Linea 2

♥ 825

rit. x 2
sacrificio, il cuore oltre l’ostacolo
sopra il patibolo, soffio freddo dietro al collo
non mollo, soffro fino al collasso
rabbia esplode, rode il dolore, fino all’osso

[zaitself]
la sofferenza scava, per contener la gioia
la mente ripete schiava, fino alla noia
attendendo, aspettando, che il giorno muoia
penetra nel sonno come un cavallo a Troia
sogno assassinato, sentimento dilaniato
ingrato, trascurato, frantumato, calpestato
l’eco del boato non si è ancora consumato
il passato è morto, come un corpo è riesumato
occhi di velluto, in silenzio, ho accarezzato
ora cerco le pupille nelle stelle del creato
illuminato e tormentato, arranca nella notte bianca
lacrime d’inchiostro riempiranno carta stanca
orsa maggiore, guidami nel tuo bagliore
dona questa nota chiave al flauto del dolore
concedimi in preghiera il conforto dell’amore
ciò che ho costruito era solo una prigione

rit. x 2

[poker]
e non sai più come venirne fuori, ognuno segue i suoi sentieri
tu mi giuri, i sicuri, sono i migliori
ma stai parlando a esperti giocatori dai toni poco entusiasti
prosciolti, prescelti o prestigiatori
incerti, visto che ti arruoli o diserti
la vita non è un film, fai sto trip o non ti diverti
non stringo il laccio al braccio, stringo i denti
senti, domani cambieranno i giorni, i mesi e i presidenti
siamo pronti, anche se hanno offuscato gli orizzonti
e messo a pagamento i tramonti, viviamo di secondi
per questo è facile che ti confondi
se un sentimento è fragile lo affondi e sconti
la vita non ne fa, allora non voltarti, non abbandonarti
devi arrampicarti non ci sono santi, ne cantanti
ne diamanti e senti, mille volte ti farò i miei più sentiti complimenti
sono un edifico in bilico, sto in piedi per miracolo
il miglior auspicio, è dare una coscienza al diavolo
come un segugio, seguo l’istinto, uso l’intuito
e senza indugio, salterò oltre l’ostacolo

rit. x 2

[zaitself]
il cuore in catena, più si tende più ci frena
costretto al luogo del delitto, sulla scena oscena
questa è una tortura, questa è Santa Inquisizione
poni fine al mio soffrire, avrai tutta la ragione
un canto di sirena che si arena nella schiena
appena sarò debole, diventerà una iena
cala la sera, porta bufera, rovina, miseria
l’anima è un Sahara, la mente una Siberia
l’angoscia ammazza, spezza, ruvide cortecce
un colpo d’ascia trancia, nette le certezze
l’eccezione annulla norma, l’emozione ti trasforma
il copione prende forma, la finzione che ritorna
sono solo, intorno a me non c’è nessuno
conto i veri amici sulle dita di una mano
pulsante cuore caldo e duro, freddo e puro come acciaio
tutto ciò che prima amavo, mi rende schiavo

SACRIFICIO — Linea 2
inserito da zaitself

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook