13k+ testi hip hop italiani.

Un Periodo
MacroMarco ft. Kiave,Nerba

♥ 1289


-rit.(MacroMarco x4) Pureaux casweet! Let them wear it!

(MacroMarco)Resto in bilico su ogni centimetro di 'sto perimetro è un periodo in cui amplifico ogni brivido,legato ad uno stupido scrupolo scomodo,accumulo detriti che rigurgito dentro lo stomaco solo,ottiche distorte in questo match con la sorte,e questa vita che mi ha condannato a morte solo,un altro giorno a tempo andante che non parte in un monologo a tratti straziante tra luci distratte,per chi ha fame non c'è pane,persi in gravità a sè stanti di passi su strade,pare che tocca confondere senza confondersi e assecondare metamorfosi per non crearsi dubbi inutili credimi,qui chi non spiega ripiega,nel girone della prevenzione ogni parola è ambigua,ora dopo ora t'incomincio vieni convinto,chi è sano qui si estrania,chi è complice è compianto!

-rit.(x4)

(Nerba)Ti chiedi perchè succeda che chi ami si conceda a 'sta cazzo di nebbia,merda li piega e non dà tregua nessuno spiega,permetta che tu li veda questi in galera per cercare libertà come Mandela,true reality i miei regaz,ridotti a buchi sulle braccia,vedo una mamma cieca l'altra faccia piange sangue in quella gabbia,trasforma in lotta ogni faida,so che non basta un giorno passa è farsa,rullante e cassa,in più temi i passi,spiazzi all'ombra dei palazzi quanti scazzi,chiedi perchè l'hip-hop poi ci pensi un pò e ringrazi,state of mind come Nas a New York,merda killer come Cujo più io (spingo odio!) più sferro un pugno,ho parlato a un dio senza nome,mi ha messo al mondo dando amore tramite abbracci di altre persone,dando direzione dove il cuore cade a pezzi,frammenti grezzi e nella mano teschi come in Shakespeare!

-rit.(x4)

(Kiave)Tutto il giorno davanti al computer perso il nesso,corri è presto ma il culo pesto da un pezzo esco con l'Escort,uscendo mia madre consiglia di stare attento a non precipitare tra le crepe del cemento che calpesto,e su saracinesche non c'erano più differenze tra 'ste finestre e la crosta terrestre,passi il tempo a studiare un sample per andare meglio a tempo,ti scordi da quante notti sei sveglio,parti e ti porti solo cassette e ricordi,sogni chiusi in cassetti e aspetti che tornino quei giorni,no!dietro quante facce una siringa in pugno,una falce e mani scomparse,qui leggono il cielo con un marker,seguo 'ste mappe per trovarmi ormai a 18 anni è giunta l'ora di orientarsi i programmi,fantasmi vaganti fra gente che non li accetta,guagliù,io torno a casa lì c'è un foglio che mi aspetta!

-rit.(x8)

Un Periodo — MacroMarco ft. Kiave,Nerba
inserito da RebelKire

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook