13k+ testi hip hop italiani.

La Mia Ora
Maku Go

♥ 650

Solamente in compagnia di me stesso, adesso accendo l'ultima mia siga disteso sul letto, il buio avvolge in un secondo tutta la mia vita, i giorni si consumano come le sbobbe fra le mie dita. Non ricordo i nomi, ma i loro volti ricordo anche i sorrisi babe, non sono molti. Nel cuore ancora quelle sere liete passate insieme fissando il cielo con la mia gente. Il cuore batte ancora, non so perche', non so se smettera', cosa il destino abbia riservato per me, questo posto si fa stranamente afoso e nella stanza si diffonde un caldo da eterno riposo. Se il mio turno e' oggi so che andro' soddisfatto nulla rimpiango di quello che ho avuto o di quello a cui ho rinunciato. Ora sto sicuro perche' verrai qui, dammi la mano amico, il micio attende paziente la mia ora.
Rit.
Sento ormai battiti lenti, ancora pochi istanti per la mia ora pensa che hai vissuto anni, giorni e secondi aspettando la tua ora.
Saro' soddisfatto, se parto oggi saro' rilassato quello che ho avuto io l'ho meritato e in mano mi rimane il sogno di aver campato cosi', con i miei amici, quelli veri a cazzeggio tutti i pomeriggi gonfi e brilli, non importa se caldo o freddo, ci vedremo un giorno all'incrocio del tempo. Un gaggio non muore mai, ascolta i miei versi babe, forse anche tu lo sai che morire non fa per noi, nulla piu' oltre questo, in dietro ormai tutto il resto nulla chiedo in piu' di quello che ho gia' chiesto, ricordo ancora come fosse ieri, di tutti i figli l'unico che portava problemi ai miei genitori, ora il diavolo sorveglia la sella tra noi angeli mentre un altro micio vive e muore a Cagliari.
Rit.
Sento ormai battiti lenti, ancora pochi istanti per la mia ora pensa che hai vissuto anni, giorni e secondi aspettando la tua ora.
Ancora quel film passa davanti a me, in coda la scritta "The enemy" portera' con se, mille voci con mille occhi oggi distinguo, mille anime bruciano indietro nei giorni del micio, spaventato col fiato tipo corsa affannato, si mischia con quello di un'onda troppo lunga per la mia serfata. Nel silenzio un sospiro dalle stelle non cercare di svegliarmi babe la luce ora si spegne non c'e' bugia o verita' in un istante lento, chi ha tradito senza dubbio volera' all'inferno in mano il telo bianco, ma io non mi copro, andro' in un posto piu' calmo con alcuni homeboys, ancora immagini e voci ormai deboli, il tempo passato mi ha rubato i loro nomi e adesso un homini sparisce dopo un attimo, micio, quando ci penso, lo confesso, io non lo capisco.

La Mia Ora — Maku Go

Inserito da keepitterron

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook