13k+ testi hip hop italiani.

Il Contante
MARKSWAN

♥ 1966

[STROFA.1]
Gli anni in cui il contante conta troppo per fregarsene
io non me n'ero manco accorto ed ero già il primo pronto ad andarsene
la scena intera: il mondo piange
qua non c'è distinzione
la continua umiliazione
dentro la catastrofe
il primo a pagare è sempre il primo che non reagirebbe
si fa inglobare dalla legge dal suo gregge
per chi non tiene il passo è semplice cadere
io ne ho visti tanti cedere alla prima e poi tacere
l'abuso è semplice lo trovi in ogni angolo
ed è un accordo tacito col mondo e col suo sporco abito
io non lo indosso, vesto grigio bianco e nero
e aspetto che mi portino dove si piange meno
e se domani morissi, non pregate
perché è semplice mettersi maschere dai lineamenti tristi
e chi li ha visti 'sti sporchi opportunisti
la vita è fatta di imprevisti
è semplice, che ti ci eclissi

[RIT.]
Il Mondo più lo fotti e più ti butta giù
e tanto più ci provi, passa un altro e e tu non passi più
Il Mondo più lo fotti e più ti butta giù
e tanto più ci provi, passa un altro e tu non passi più

[STROFA.2]
Non passi più, ti passa avanti lo stronzo ed emerita
ma la democrazia qua la si evita
(e qua) siamo sotto il contratto dei ricchi
noi mangiamo i chicchi
dei loro sceicchi
schiavi di accordi non scritti
facce da tragedia quotidiana
non le porta via la tramontana
non abbiamo fatto tana
è solo depressione umana
che ristagna dentro i nostri cuori
e mille sfumature di merda per voi signori

Il Contante — MARKSWAN

Inserito da Danilo Gambara

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook