13k+ testi hip hop italiani.

Introduzione recitata
Mauro Marsu & Antonio Kaino

♥ 338

1) Introduzione (recitata)

Siamo alla periferia di un paese di provincia, abbastanza grande da chiamarsi città, e abbastanza piccolo da non avere una cattedrale del consumo, chiamata ipermercato, in periferia.
Al suo posto sorgono ancora dei vecchi condomini, con case dalle pareti bianche, ridipinte ogni trenta anni, e che nel frattempo si ingrigiscono e “sgarrupano”, come direbbe un bambino di un film.
Piccoli negozi a conduzione familiare sorgono tra i caseggiati, c’è un po’ tutto quello che ti serve, un microcosmo accogliente, dove le campane della vecchia chiesa ancora dettano le ore della giornata.
I ragazzi del quartiere hanno oggi un campetto di cemento, con delle porte vere, dove ritrovarsi a giocare.
Un lusso, che i loro fratelli più grandi avrebbero voluto, quando inventavano porte con i mattoni e improbabili campi tra le auto parcheggiate, che con i loro allarmi, emettevano impietose sentenze sui giocatori dal tiro, tutt’altro che impeccabile. Era il tempo in cui il “super santos” non era ancora stato surclassato dai palloni digitali dei videogiochi, che non si bucano e che ti fanno esultare, senza sudare.
Ma avviciniamoci ad una di queste case, in una palazzina a tre piani, senza ascensore. Al secondo piano, alle cinque e mezza, una persiana s’alza su una nuova giornata, per la famiglia Rossi. Una famiglia che abbraccia tre generazioni. Sono in cinque, una coppia con due figli, un ragazzino e una ragazza che prova a diventare donna. E un nonno, che il venticinque Aprile di ogni anno, sa cosa festeggiare, avendo combattuto e sudato la sua battaglia su scenari tutt’altro che digitali. Prima c’era anche la nonna, Maria, una sarta e una donna d’altri tempi, che ha lasciato un vuoto dolorosamente dolce e un maglione scucito. E’ una famiglia benvoluta in zona, con una casa che si ordina e disordina ogni giorno, calda, accogliente, dove gli amici hanno piacere di andare, perché sentono di non dover stare a nessun protocollo se non a quello dei sani principi, dell’amicizia vera. E’ la loro storia, quella che voglio raccontarvi.
Partendo dalle cinque e mezza di una qualunque giornata a cavallo tra l’inverno e una nuova primavera…

Introduzione recitata — Mauro Marsu & Antonio Kaino

Inserito da Mauro Marsu

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook