13k+ testi hip hop italiani.

Tra gli squali
Menhir ft. Dj Cris

♥ 1242

KINGAIE’:
C’è chi ci schiva, si defila e accecato d’ira cospira
denigra, insinua, intriga ed istiga, semina insidia
declina, rovina, mina ed inquina, incrina i legami
trama piani meschini e bassi, degni di falsi infami!
Soggetti abietti fanno fetidi progetti
lontani da occhi indiscreti per non destare sospetti
io so che il loro scopo è imbastire brighe e tradire
inasprire sfide e mentire, nutrire invidie e diatribe
circuire per disunire, ferire, inveire, infierire, indebolire
col infine di ristabilire chi è il leader
ma qui chi è vile e ostile avrà presto ciò che gli spetta
un’accetta pronta a colpire e servire a noi la vendetta
Menhir! La fune stretta intorno al collo dei serpenti
Di chi travia le menti, borbotta e digrigna i denti
Apre bocca e sbotta, sabota, complotta dietro la porta
Dirotta affossa boicotta ed esorta a farci la forca.
Cammino in queste zone in costante ricognizione
Battendo il tempo li tengo tutti sotto pressione
Kappa è il mio nome e uso le nocche ed il bastone
con chi mette in discussione la nostra reputazione!
Io mi guardo le spalle e non mi fido più di nessuno
perché i patti di sangue si son dissolti come il fumo
tutti pensano solo ai loro interessi personali
ed io per salvarmi devo nuotare tra gli squali
cresciuto nella giungla distinguo il bene dal male
perché ho gli occhi di un guerriero e l’istinto di un animale
non giro con le merde non perdono chi ha tradito
qui non c’è via di mezzo, chi sgarra viene punito!

MOMAK:
Armeggio e mi destreggio in mezzo a serpi e alligatori
guerreggio con i peggiori impostori, cospiratori,
illusori, denigratori, detrattori, traditori,
mi muovo tra dissapori rancori e li faccio fuori..
nessun rispetto affetto il fatto e che fotto chi è infetto
li metto tutti al tappeto e sottometto al mio cospetto
si atteggiano da ghetto li aspetto in fondo al vialetto
li afferro per il colletto e incappucciato me li inchiappetto
accetto… qualsiasi affronto confronto raffronto riscontro
l'ho ammonto nel conto e quando li incontro li stronco e li smonto
pronto allo scontro con chi mi acclama ruffiana
poi mi diffama pugnala m'infama sbrana e sputtana
in strada…sei solo un esca che pesca in mezzo alla ressa
cessa, senza premessa la tua repressa luce riflessa
quando s'insidia l'invidia è una brutta bestia resta
chi ti spodesta da bullo muto e abbassa la cresta
porto il mio culo al sicuro da chi affila gli artigli
lupi mannari che presi soli fanno i conigli
alzano i tacchi i vigliacchi cambiano i connotati
ma chi è nel libro nero qui ha giorni contati...
Io mi guardo le spalle e non mi fido più di nessuno
perché i patti di sangue si son dissolti come il fumo
tutti pensano solo ai loro interessi personali
ed io per salvarmi devo nuotare tra gli squali
cresciuto nella giungla distinguo il bene dal male
perché ho gli occhi di un guerriero e l’istinto di un animale
non giro con le merde non perdono chi ha tradito
qui non c’è via di mezzo, chi sgarra viene punito!

Tra gli squali — Menhir ft. Dj Cris

Inserito da Salvatore Seddone

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook