13k+ testi hip hop italiani.

Metal Blade freestyle
Metal Carter

♥ 2275

aha aha
metal blade freestyle (freestyle)
aha aha aha aha
EO
imbocco sul beat sempre esagerato
sbrocco da un momento all'altro faccio un massacro
black mago
le vostre facce di merda insanguinate
le vostre serate coatte sono terminate (finite)
tecniche segrete dell’esercito cinese
pioniere death rap italiano storie tese
that arnese (???)
non competi con le mie imprese
chekka secco subisci ste offese
la gloria mi pervade la memoria evade
date il culo a gratis pe ste strade
regurgitate
stile inumano na fucilata nel tuo deretano
sultano col sangue sul microfono e il tuo cuore in mano
romano inquisito come Bruno Giordano
sergente veterano comanda come Tony Soprano
la morte è l’unica strada
sorte spietata
tua madre violentata da na squadra super dotata
carognata da ‘nfame maledetto
te squarto come ’n capretto
m’hai rotto il cazzo statte zitto e piscia a letto
olezzo di merda nel tuo quartiere
attappate er naso e fatte le pere
non ci sono persone vere
tu impotenza guarda la mia imponenza
tu abbocchi se tiro la lenza
delirio di onnipotenza
il male è la mia essenza
demenza che non posso controllare
abbi pazienza secco e lasciami fare
sull’altare scorre il sangue ma a me non mi tangi
sangue ne ho visto troppo
il business lo intoppo
mi vendico come Jason
pianifico come Manson
freestyle evil killing intention
manco me impegno
il rap colpisce nel segno
di stare al mondo non sei degno
ingegno che esplode
godite ste note stonate
persone vuote non mi danno niente
solo a te deficiente
devo squartare tutte voi teste di merda
feste del cazzo a piare cazzi in caserma
rammenta che sei un testa di merda
non vali il prezzo non vali un cazzo secco rallenta
non elemosino successo adesso
la mia parte malvagia mi porta all’eccesso
il tuo testo del cazzo va diretto nel cesso
dichiarati sottomesso
preparati al decesso
ho l’arsenale per scatenare una guerra
per aprire il varco dell’inferno sulla terra
se te non credi in te stesso
nessuno crederà in te adesso
carter leggenda
vuota l’agenda
stile slasher
squajo un altro fake rapper
alive is good but dead is better
stalker di me stesso tieni l’occhio aperto
guarda che succede adesso al processo
il tuo pacco scotta ma le strade so gelate
voi vivete troppo per questo presto crepate
nessun compromesso devo scrive n’enciclopedia
se va bene o male so solo cazzi mia
io faccio rap tu dici barzellette
la stronza ammaliatrice accoltellata tra le tette
chi mette e mette alla fine ce rimette
attento ai licantropi che stanno nelle steppe
vita gravemente invalidata
stolta ingravidata
partorisce l’anticristo
pisto non t’ho visto
come il tuo disco grottesco
esco
oggi si stira oggi si gira
mi deformo dall’ira
padri nostri mostri nostri
mo so cazzi vostri
strini quando vedi sti tipi loschi
rischi
anche te non reggi il mondo
pensa a chi te regge a te stronzo
vado a fondo sempre fino in fondo
bambini morti fanno il girotondo
morto vivente
non me ne frega ’n cazzo de niente
sergente sissignore
devasto con furore
il terrore è ascoltare i battiti del tuo cuore
cinque bazooka e quindici pistole
quello che la gente vuole
uguale nove nove nove
prole infetta da un morbo raro
non li curi manco co un treno de denaro
scarparo
rap satanico col microfono a serramanico
stupro il tuo animo
tu vai in panico
perseguitato da spiriti malvagi
la mia merda cotta e fritta cazzo è ora che l’assaggi
sono il tuo becchino
tu stiri solo a starmi vicino
cretino
non puoi ignorare ciò che dico
ciò che dico demolisce ogni nemico
ti maledico
ispettore dell’incubo secco m’hai capito
esco dal cubo
non fare il furbo
ti porto disturbo
porto nuova scheda
nuova contrada
nuova imboscata
vascello pirata
te butto giù presto da questa scarpata
casa infestata da fantasmi
sento i tuoi spasmi
ectoplasmi
maestro dell’inganno
pane e merda a capodanno
non sanno ciò che fanno
sanno solo che prima o poi soffriranno
resusciteranno bestemmieranno
satana in persona al tuo cospetto
porta rispetto
prende l’anima mentre stai a letto
ciò che ho detto ti è apparso
è bello vedette perso e disperso
di sangue cosparso
brutalità rara
nemico me stesso impara
la mia casa è una grossa bara
prevedo cio che vedo
e poi lo nego
a te ti annego nel lago
nell’occhio c’hai n’ago
mortifico tutti
siete tutti farabutti
che collezionate solamente lutti
solo contro tutti
affondo in un secondo se fai lo stronzo
ciccio io ti smonto e poi ti sfondo

EO

questo è Metal Carter
master of pain
questo è lo stile che porto
lo stile che ho ‘nvetato
e te secco chi cazzo sei è?!
cojone
sei ’n cojone come n’artro
che non vale una lira
ok?!
peace

Metal Blade freestyle — Metal Carter

Inserito da Checco Ioni

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook