13k+ testi hip hop italiani.

I Miei Piedi
Microspasmi

♥ 2080

(Medda)Yo!Nato in 2 stanze divise,col bagno in comune in cortile,pochi soldi da dividersi per vivere,poco ridere,poco salubre,e all'unanime,non era vita normale come tale ma un facsimile,solo 2 stanze vecchie e decadenti,poco pane e troppi denti,5 elementi in balia dei venti,mio padre a caccia di soluzioni nel fondo dei vuoti,ha trovato vuoti a perdere e vicoli ciechi,ed è ancora con me in me il colore dei muri,il sapore dei se,sapere che non è lo stesso set,ora un'altra casa,un'altra zona,un'altra strada,ma stessa pelle,stessi occhi,ovunque vada...

-rit.(x2)yo!I miei piedi dalla terra non li spianti ,no!
Ho bloccato in testa ogni passo anche il più piccolo,yo!
The Medda,ha in testa la sua casa,in mano la sua strada,
addosso la sua storia

(Medda)A scuola andavo di merda e ci andavo a spinta,tutti convinti di capirmi per la stessa lingua,pensavo in un altro modo,vestivo in un altro modo,ero un altro mondo nello stesso globo e stesso luogo,in strada di giorno e di notte con gente diversa,da quella che pensava ai vestitini per la festa,alla messa alla domenica di pasqua,i soldini della mamma nella tasca,l'oratorio al catechista,io avevo un'altra vista in testa,un'altra pista,una lista diversa da questa,una malattia in testa,un'altra pasta la mia pasta,un'altra classe la mia casta,un'altra stanza nella testa...

-rit.(x2)+Yeah!Ah!MeddaMan!Anno dopo anno dopo anno non mi spianteranno(x2)

(Medda)Ho macinato canne,macinato spanne,il crù dall'aria verde,fino a scendere per stendere ste sillabe,ricordi in pillole di singole sere,di singoli,di primi simboli,di primi sintomi,di primi beat,MeddaMan,in questo viaggio su giù,ha visto sciogliere più crew,far su più tribù sì,e non tutti cresciuti dai giusti tributi,e patti di sangue mostrarsi semplici saluti,in sta provincia la gente c'è vera,la gente c'è finta,c'è gente col cervello vecchio come la tua sfinca,MadannaMed il primitivo che chiava in preservativo,che vivo,scrivo,incido,ho un obiettivo ben preciso,ho la mia storia appiccicata più di un adesivo,non ho preso il verbo avere come un aggettivo,(cosa?),ma per fortuna io c'ho lei,solo lei,i miei occhi sono suoi e i suoi occhi sono i miei,lei mi sente,mi capisce quando parlo,è la prima a farlo,è il mio giorno di sole e il mio fresco quando ho caldo,ed è per questo che io resto qua,la mia storia è qua,dai bro a QuantaLana Medda non dimentica,chi non dimentica,la crew dei palazzi,ogni faccia una storia,scatti che non sfuochi perchè in faccia ho la moviola...

I Miei Piedi — Microspasmi
inserito da RebelKire

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook