13k+ testi hip hop italiani.

11°Comandamento
Mondo Marcio

♥ 2370

io sono il Signore tuo Dio.
io ti ho fatto uscire dalla terra d'egitto.
Questa è la mia legge.
Questi sono i miei comandamenti.

Li vedo intorno a me muoversi nell'ombra, pronti a fottermi due soldi
e sputare sulla mia tomba, il sangue gronda nell'invidia più immonda,
che ci circonda poi ci sbuccia col vetro di una bionda,
e in questo mondo marcio fino al midollo, ogni piccolo pusher
che si cucina il suo pollo, ogni infame che frega e che prega per il
mio crollo, nessuno che per un po di fumo mi spezza il collo
nella mischia chi ha fame si mangia il più debole,
con un po di ganja e tegole, non ci sono regole,
per chi si arrischia nel gioco, e marcia nel fuoco,
che vuole molto e ti apre la pancia per poco,
intorno a me vogliono prendersi tutto,
piove morte non puoi rimanere asciutto.
sarai bagnato, armato, e condannato, come un soldato da selciato
vale lo stesso per ogni carrarmato targato NATO,
in assetto da guerra, non c'è rispetto per la terra e il creato
quello che si vede è solo lotte fratricide,
ma non è questione di fede,
ma di chi possiede e decide,
che sia a Manhattan o in Cisgiordania,
i bastardi di Al Qaeda porteranno faida anche in Italia,
ma non c'entra Allah, questa è la natura umana,
perciò tieniti pronto perchè il nemico chiama..

questa è guerra, alzate le bandiere,
la sete di potere mette la terra in un braciere
niente cazzate, il momento è adesso, e fotti il prossimo
tuo per salvare te stesso.

preparati alla guerra, perchè è il momento,
un gioco violento, che sia fiammata o che sia a fuoco lento,
ti brucerai comunque,
soffrirai comunque,
vendendo o combattendo morirai comunque,
in bilico per l'etilico cadrai comunque,
la faccia sul terreno, e in bocca veleno,
sarà comunque la pena per una fame senza freno,
se la terra trema, e il cielo non è sereno.
vedi qui c'è una storia segreta,
questa storia gira attorno al potere e alla moneta,
è scritta col sangue dell'uomo in versi da profeta,
cosi da appassionare la gente e poi modellarla come creta,
in questa storia siamo noi i cattivi e i buoni,
ma sti giochi vanno avanti da generazioni,
costruita dagli uomini senza niente di divino,
perchè non c'è l'ultimo e non c'è il primo,
ma sempre distinto tenuta in vita dal nostro codice personale
il dubbio ha vinto l'istinto animale,
ed è soltanto per questo comandamento di adesso
e fotti il prossimo tuo per salvare te stesso, e allora.

Rit

Sopravvivere: l'abbiamo tutti capito, bene..
la stronzata è che nessuno è mai riuscito a farlo insieme,
il successo personale è troppo forte, troppo bello,
anche se porta alla morte di un fratello,
questo è un mondo marcio non c'è discussione,
proprio mente male che scompare la redenzione,
capisci che difesa personale è diverso da aggressione,
dovremmo tutti andare in un altra direzione,
ma non è storia,
muore di gloria,
si scalda come una troia,
e allora cade sangue per la vittoria,
e troppa boria lavora nella testa di chi ha già tutto e si annoia,
e un altro re diventa boia,
è una piaga che dilaga e non c'è cura,
andiamo a morire, credimi, questa è la strada più sicura,
scegliendo la spada e non la sutura,
adesso che è troppo difficile tenere a bada la paura,
poterti comprare scarpe di prada su misura
c'è gente che le bombe le caga senza sicura,
credimi, abbiamo tutti le mani sporche di sangue,
e il domani sarà senza braccia e senza gambe,
tra mine e kamikaze che preferiscono far pagare a bambine
e bambini che non esistono persone fidate nelle spine
e che ormai hanno visto arrivare la fine
ma a portarla sarà Cristo la nucleare.

11°Comandamento — Mondo Marcio
inserito da

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook