13k+ testi hip hop italiani.

Punto Isolato
Nayt

♥ 24142

Ho l'impressione che niente sia più al suo posto. E certe volte vorrei esplodere.
Non vorrei mai darci un vero e proprio costo, un prezzo ma queste parole restano povere. E mo ogni posto è una trappola tranne casa mia, tengo il mondo in una scatola: apatia. E tutto quanto nel complesso resta uguale c'è tanta gente che brancola ma zero compagnia. Non sono un depresso ne' un pessimista, ma ogni fatto traumatico è un film drammatico e io il protagonista. Non voglio far parte di 'ste cazzate, andiamo, prendi un frutto, perdi tutto e mangiamo. E anche se è corta può avere una vita piena, lasciami andare 'sti pesi che ho sulla schiena. E' troppo presto per questo non vado oltre è così, le mie promesse le ho già sepolte.

(Rit.)
Io non so dire una frase che ti faccia stare bene davvero ma pensandola veramente, non si sa chi è che mente eh forse noi non siamo niente sai sono un punto nero isolato su un foglio bianco piegato dopo tutte queste storie ora si sente, ora si sente, ora si sente sono più più vivo che mai.

Anche un orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno, se parto mi pensi di più ma poi sai che non torno. E' già una vita che non sento nulla intorno, è già finita la notte ancora non dormo e poi mi blocchi, poi mi sbrocchi non so se siamo morti oppure sei tu che mi chiudi gli occhi. E più corriamo veloce più non vediamo sbocchi, più senti la mia voce più vedi che non mi tocchi. Vedo la gente in volo e poi niente di buono. Chi scambia la propria passione per altro lavoro. Non ho bisogno di niente adesso che sono solo, non lascio il sogno la gente vede che sono al suolo. Non c'è più nulla di me, non c'è più nulla per me, non m'interessa non è mai stato il mio scopo. Non c'è una culla per te ti tengo in braccio io, a dopo ci pensiamo dopo, dai.

(Rit.)
Io non so dire una frase che ti faccia stare bene davvero ma pensandola veramente, non si sa chi è che mente eh forse noi non siamo niente sai sono un punto nero isolato su un foglio bianco piegato dopo tutte queste storie ora si sente, ora si sente, ora si sente sono più più vivo che mai.

C'è ancora gente che mi sente e dopo si gratta, come la gente che si arrende alla propria disfatta. Sono scappato un po' lontano da 'sta gente matta e ora sono un punto isolato levato da ogni mappa. Non c'è chi serve, chi dà un aiuto, chi quando sa che sei sdraiato ti mette seduto. E non c'è neanche chi pensa di darti una mano sei persa tu disperso io con te a far l'amore in dispensa. Ti chiedo se hai paura e da che scappi, e poi crescendo mi accorgo che sono tutti matti. Chi non comprende una cosa dice che è ingiusta, nessuno capisce niente so' solo pensieri astratti. Io non ho il tempo e neanche la voglia di far vedere alla gente tutti i miei graffi. Ma più mi sento e più 'sta vita si spoglia, qualunque cosa succeda tu non mi ammazzi.

Punto Isolato — Nayt

Inserito da Daniele Didomenicantonio

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook