13k+ testi hip hop italiani.

Mi ritengo un superstite
Nosc ft. Dr.Zèf

♥ 900

Mi ritengo un superstite,
ad ogni fronte un superstite,
A tutti quelli che hanno sfidato,lottato
anche se nessuno è stato mai, considerato!

Mi ritengo un superstite,
ad ogni fronte un superstite,
A tutti quelli che hanno lasciato, senza aver dimenticato
che l'orgoglio non va mai cancellato!

Nosc :

Come ho fatto a superare questo fronte? Gia!
Un fronte buio oscuro che al passaggio è la fine del mondo
Bhè sembra tutto così facile
quando passi te ne accorgi di quanto manca al limite

Mi vesto così largo, perchè
voglio prendermi tutto lo spazio necessario per poter,
profondare forse, potevo uscirne fuori prima, prima!
volevo prima ritoccare di fantasia ogni rima

E' Notte fonda nell'universo
ogni finto giorno cerco di cambiare l'estroverso
Tutto quello che ho detto è andato perso, ad ogni rima è andato perso
ma col tempo tutto a galla è riemerso ma senza verso

Penso, che dopo questa canzone, una ribellione
troverò un senso a questa vita o forse un pò, d'attenzione
Non pretendo macchinoni, milioni come imperatori
solo un pò di rispetto in questo ring tra leoni

RIT.

Dr.Zèf :

Inizio a fare rap sembra un pò strano
ma il fatto che ti odiano qua, è quotidiano
Mi ritengo un superstite, un sopravissuto
uno che ne ha viste troppe ma è sempre rimasto muto

L'invidia è stronza come una palla
che più la spingi sotto e più ti torna a galla, allora guarda
Noi siamo sopravvisuti alla guerra che non ha fine
la guerra che combattiamo con un foglio ed otto rime, con un foglio ed otto rime

Un motivo principale per cui sei nato,
è morire e non restare quindi
Non sperare di essere immortale in questo mondo
dov'è così facile sbagliare in un secondo

E dove peccare è così banale,
E senza pensare fra superi il limite, E senza pensare fra superi il limite,
facendo uso di sostanze chimiche,
saranno mitiche,
ah se

RIT.

Nosc :

Rappresento questa nuova generazione
Dove il male viene descritto, in una canzone
Rapper di strada di ogni che colore, che senza pietà
sputano in faccia a tutti il loro dolore

Dr.Zèf:

In questo mondo mi ritengo un superstite
Superstite dei sogni, un tunnel senza sbocco
una vita in cui mille scelte inbocco
ma senza guadagni solo perdite ogni sera tocco

RIT.

Mi ritengo un superstite — Nosc ft. Dr.Zèf

Inserito da Zac Billouche

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook