13k+ testi hip hop italiani.

Artisti della domenica
Numeri 2

♥ 1651

come ogni giorno me l’affronto schiscio
stipando dalla sera quell'umore alticcio
per chi sa masticare l'umorismo spiccio
di chi vuol far vedere che va tutto tutto liscio
e mi è d'impiccio pensare che da
dieci anni a questa parte aspetto una novità
per dare una direzione ad una vita a metà
tra un piede fisso su un palco e uno alla quotidianità
che sa di università
ma lento come sono chissà quando finirà
un lavorio precario
per sbarcare il lunario ma ogni disco che si fa
mi rigira la frittata delle possibilità
vorrei vivere di musica
usare l'arte come un'attività
la routine mi solfeggia un pentagramma di feccia
e ogni pensiero boccheggia all'afa della civiltà

ritornello:
Quelli che…
La mattina la lavoro gonfi dalla sera prima
Quelli che
Tra rullanti e chitarre vivono una doppia vita
Quelli che
Si registrano voci dopo una serata al bar
Quelli che
Vivono come artisti, sì, della domenica

Sono le sette il suono della sveglia
Che di sveglia non c’ha nulla
Io c’ho in mente quelle urla di quel tifo tipo curva
Come chiuder la battuta, dalla faccia già sbattuta
È qui che è il pacco
È play sul mio I-Pod e tabacco
Altro giorno di trabaço da postumi d’alcool
Ad un briciolo dal titolo
Scaletta e poi spettacolo
PC o CD parte l’embolo a studiarsi mille tecniche
E di tecnico quello per cui mi pagano e deliri
Ieri ci accoglievano da divi, si riempivano i bicchieri
Oggi scleri coi colleghi mentre installo
Un corpo e un cervello con impegni diversi
E se potessi metterei tutti i miei sforzi nei miei pezzi
Ma per ora i miei pezzi non mi danno la michetta
Per tirare la carretta
Resta l’unica tra lavoro e musica
Noi veri artisti, artisti sì, della domenica.

ritornello:
Quelli che…
La mattina la lavoro gonfi dalla sera prima
Quelli che
Tra rullanti e chitarre vivono una doppia vita
Quelli che
Si registrano voci dopo una serata al bar
Quelli che
Vivono come artisti, sì, della domenica

Questa domenica mi dedico alla musica
L’unica giornata in questa stupida
Settimana in cui non ho fatto altro che impazzire
Dietro a gente che pretende da me
Qualcosa di impossibile
Impossibile dar retta a tutti quanti
Ma oggi io e gli altri giochiamo ai cantanti
E questa va a chi come me
Nella propria vita non fa altro che…che…
Che correre, correre correre!

La mattina ho
Voglia di comporre e di creare nuovi pezzi ma
Poi realizzo ed ho
Davanti le mie 10 ore di lavoro e penso che
Nella notte avrò
Il tempo di dimenticarmi di questa giornata qua
E poi scriverò
Una canzone che fa
papparappai

ritornello:
Quelli che…
La mattina la lavoro gonfi dalla sera prima
Quelli che
Tra rullanti e chitarre vivono una doppia vita
Quelli che
Si registrano voci dopo una serata al bar
Quelli che
Vivono come artisti, sì, della domenica

Oggi ho bisogno di staccare
Io spengo il cellulare
E faccio musica…ah ah
Oggi ho bisogno di staccare
Io spengo il cellulare
E faccio musica…ah ah

Artisti della domenica — Numeri 2
inserito da karminati

x chiudi

Login

Puoi loggarti usando Twitter oppure Facebook.
Non useremo i tuoi dati per spammare sulla tua timeline.


Twitter Facebook